×

Welfare: Nextdoor Italia, la community di quartiere spegne 2a candelina

Condividi su Facebook

Roma, 21 ott. (Adnkronos/Labitalia) – Secondo anniversario italiano per Nextdoor. Coincide con un periodo particolarmente sfidante, anche se nei mesi della pandemia la prima e più utilizzata app di quartiere ha spesso dimostrato di essere una fonte di aiuto concreta per la propria community, continuando a crescere e a facilitare la creazione di relazioni di vicinato più stabili e sicure.

Non è un caso, quindi, che Nextdoor abbia scelto di celebrare il suo secondo compleanno attivandosi a supporto di un progetto sociale e territoriale che potesse restituire qualcosa di concreto alla comunità: la riqualificazione di un’area spesso deturpata in un quartiere residenziale di Milano, attraverso l’attività di uno street artist.

Nello specifico, Nextdoor ha supportato la realizzazione di un murale di 180 mq in fase di realizzazione all’interno della piscina pubblica Procida di Milano che darà il via a un progetto più ampio di partecipazione sull’intero muro di cinta della struttura sportiva.

L’opera, commissionata al giovane artista Vincenzo Magno (in arte 'Vim'), è frutto della collaborazione con partner importanti come Retake Milano, associazione onlus di cittadini volontari che si pone come obiettivo il miglioramento della qualità della vita attraverso interventi di riqualifica e valorizzazione degli spazi, Milano Sport, Comune di Milano e Municipio 8.

“La scelta di portare avanti un’attività di riqualificazione simboleggia un cambiamento positivo per la vita di quartiere, obiettivo a cui Nextdoor ambisce mettendo a disposizione una piattaforma sulla quale fare affidamento nei momenti di bisogno propri della realtà quotidiana.

Dare nuovo lustro al territorio, sostituendone i segni del vandalismo con un’opera di street art, vuol dire offrire alle persone l’opportunità di vedere il proprio quartiere con occhi diversi, sentirsene parte integrante e viverlo come un’estensione della propria casa e un 'luogo accogliente': solamente in un ambiente dove ci si sente a proprio agio, infatti, si possono costruire relazioni di fiducia e supporto reciproco, innescando quelle scintille necessarie a rendere lentamente il mondo un posto più gentile”, ha commentato Amedeo Galano, Head of Nextdoor Italia.

L’opera del giovane artista milanese è stata anche un’importante occasione per presentare il rebranding di Nextdoor, il cui nuovo logo è rappresentato dalla lettera 'n', raffigurata con un aspetto amichevole e accogliente, che diventa il fulcro dell'identità del brand e racchiude un grande gesto di apertura verso l’altro: il 'saluto', una ‘spinta’ ispirata alle azioni e agli atteggiamenti che la piattaforma si impegna ad incoraggiare per creare un legame radicato nella relazione con i nostri vicini.

“In questi 2 anni la crescita di Nextdoor in Italia è stata molto rapida ed è continuata in modo esponenziale. Ci impegniamo costantemente affinché la tecnologia venga utilizzata per fornire una soluzione per aiutare i vicini a connettersi e a sentirsi più impegnati. Siamo entusiasti di essere parte di una realtà che è in grado di valorizzare il fattore umano delle città e le comunità locali in ogni momento e soprattutto nel nostro Paese, dove gli italiani condividono un ricco patrimonio e un profondo senso di comunità”, ha concluso Amedeo Galano, Head of Nextdoor Italia

Le percentuali di quartieri attivi su Nextdoor toccano livelli sorprendenti, con una penetrazione del 100% in quasi tutti i principali centri urbani come Milano, Firenze, Bologna, Torino e Roma. Sono ben 5 i quartieri sul podio dei più grandi d’Italia: Marconi a Bologna con oltre 1.100 membri, Gambara a Milano con oltre 850 membri, Don Bosco a Roma con oltre 700 membri, Rifredi a Firenze con oltre 550 membri e Vanchiglia a Torino con oltre 500 membri.

Importanti sono state anche le oltre 10 partnership attivate con agenzie pubbliche tra cui quella con la Croce Rossa, il ministero della Salute e Confcommercio. Allo stesso modo, l’introduzione nell’app delle Pagine Aziendali offre una funzionalità dedicata ai liberi professionisti e alle attività commerciali locali che hanno avuto la possibilità di creare gratuitamente una propria pagina per farsi conoscere e valorizzarsi all'interno della comunità di riferimento: un aiuto particolarmente significativo se consideriamo le sfide senza precedenti con le quali le piccole attività commerciali si trovano a doversi confrontare a causa della pandemia.

Degne di nota anche le risposte attivate in un momento difficile come quello passato a partire da marzo 2020: il dovere di mantenere il distanziamento sociale per combattere la diffusione del Covid-19 e il bisogno di sentirsi meno soli, così come la necessità di comunicare, ha portato sempre più persone a navigare sulla piattaforma per offrire aiuto a chi ne avesse bisogno. Per favorire e facilitare queste buone pratiche sono state perciò introdotte nuove funzionalità come la Mappa della Solidarietà una conferma ulteriore del ruolo sociale assunto giornalmente da Nextdoor, sia attraverso le iniziative spontanee dei suoi utenti, sia grazie all’introduzione di strumenti ad hoc.

Particolarmente apprezzata dagli utenti anche la possibilità di creare Gruppi di interessi all’interno dell’app: più di 600 Gruppi sono stati creati solo negli ultimi 6 mesi. Se durante il periodo Covid-19 c'è stato un aumento significativo – fino al 300% in più – della parola 'aiuto' (con le sue accezioni, come 'cercasi aiuto', 'offresi aiuto' etc.) rispetto a un periodo comparabile precedente, con la creazione di Gruppi 'Solidali', durante il periodo della ripartenza e l'estate si è tornati a valori pre-lockdown con la volontà di incontrarsi e di condividere momenti. Sono stati creati ad esempio Gruppi con titolo 'Solitudine', o 'Ricerca lavoro' con un’interazione che è aumentata del 500%, o ancora Gruppi dedicati alla condivisione di 'Attività sportive'.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Made in Italy: Gruppo Mig acquisisce la bolognese Mascagni
Lavoro

Made in Italy: Gruppo Mig acquisisce la bolognese Mascagni

1 Dicembre 2020
Roma, 1 dic. (Adnkronos/Labitalia) - Nel clima di generale incertezza causato dall’emergenza sanitaria, dal Nord-Est giungono segnali confortanti: il Gruppo Mig-Mezzalira Investment Group, fondato nel 2016 dall’imprenditore Gianmaria Mezzalira, annuncia…
Contents.media