×

Focolaio Covid a Calvizzano, nuove restrizioni: divieto di sosta in strada anche per i pedoni

Dopo lo sviluppo di un focolaio Covid a Calvizzano, l'amministrazione ha disposto il divieto di sosta per i pedoni nelle aree più frequentate.

Focolaio Covid a Calvizzano 

Il sindaco di Calvizzano ha emanato un’ordinanza che limita gli spostamenti in città e dispone il divieto di sosta per i pedoni in piazza Umerto I, il Parcheggio Via Galero e le scale di accesso delle chiesa “Santa Maria delle Grazie”: la misur si è resa necessaria alla luce dell’aumento dei contagi da Covid in seguito allo sviluppo di un focolaio. 

Focolaio Covid a Calvizzano 

Il provvedimento sarà valido dal 9 al 12 luglio, periodo che comprende dunque il giorno in cui avrà luogo la finale di Euro 2020 che vedrà disputarsi Italia e Inghilterra a Wembley. L’ordinanza del primo cittadino Giacomo Pirozzi ha infatti l’obiettivo di contenere le infezioni che nei giorni precedenti ha fatto scattare i primi campanelli d’allarme. 

Per questo vieta ai cittadini di sostare nel luoghi più frequentati dove il rischio che si formino assembramenti è molto alto.

Oltre ai predetti luoghi, è stata chiusa al pubblico anche Villa Calvisia, con il divieto di sosta per i pedoni esteso anche negli spazi immediatamente perimetrali ed esterni alla stessa villa comunale.

Focolaio Covid a Calvizzano: l’ordinanza 

Tra gli altri contenuti dell’ordinanza vi sono raccomandazioni per gli esercenti commerciali di attenersi scrupolosamente a tutte le disposizioni nazionali, regionali e locali in tema di prevenzione, contrasto e contenimento del diffondersi ulteriore del virus.

Vale a dire l’utilizzo della mascherina e del gel igienizzante, il contingentamento all’interno dei locali e l’attenzione affinché non si formino assembramenti. 

Anche durante le celebrazioni religiose, ha ricordato il testo, si raccomanda di attenersi, scrupolosamente alle disposizioni anti contagio. 

Focolaio Covid a Calvizzano: raccomandate mascherine all’esterno 

Il sindaco ha inoltre ricordato ai concittadini l‘obbligo di indossare le mascherine anche all’esterno e il rispetto di tutte le altre norme anti contagio come l’utilizzo di gel igienizzanti.

Tutt’oggi continuiamo a registrare un incremento giornaliero dei casi a Calvizzano, motivo per cui si rendono necessari questi provvedimenti restrittivi come avevo già annunciato nel corso della diretta di lunedì“, ha aggiunto. 

Una decisione, ha spiegato, presa con estrema difficoltà resa necessaria dalla tutela della salute dei cittadini. Ha infine affermato di essere in costante contatto con i responsabili del dipartimento di epidemiologia dell’ASL che, stando ai dati aggiornati a gioved 8 luglio, conta 56 pazienti attualmente positivi a Calvizzano. Limitiamo, a malincuore, il campo di azioni per gli anziani e i giovani del nostro paese“, ha concluso. 

Contents.media
Ultima ora