×

Follia a Napoli, 36enne spara nel centro storico: è già libero

Follia a Napoli da parte di un 36enne di origine slovena: l'uomo ha iniziato a sparare nel centro storico, arrestato, è stato in seguito liberato.

polizia

Nella serata dello scorso 24 settembre, un uomo di 36 anni di origine slovena, tale Martin Dittrich, ha scatenato la follia a Napoli, dando vita a una sparatoria nel centro storico del capoluogo campano. Intervenuti gli agenti della polizia di stato.

Dittrich pare che sia riuscito, almeno in un primo momento, a tenere testa agli agenti. Alla fine, l’uomo è stato fermato e tratto in arresto. Processato per direttissima, l’uomo è stato condannato a sei mesi di carcere, ma risulterebbe essere già libero in quanto condannato con la condizionale: non farà nemmeno un giorno in galera, a meno che non commetta un altro reato in un periodo di tempo pari a cinque anni. 

Follia a Napoli: pena sospesa per Dittrich

Martin Dittrich è stato condannato a sei mesi di carcere, ma la pena è stata sospesa. Dittrich, che di recente ha scatenato panico nel centro storico di Napoli, dando vita a una sparatoria, è tornato in libertà dopo essere stato arrestato. È stato bloccato e arrestato sul lungomare dopo un inseguimento da parte degli agenti della polizia di stato. Il 36enne risulta avere dei precedenti. Come informa FanPage, le accuse nei confronti di Dittrich sono lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Lo sloveno è stato inoltre denunciato per danneggiamento aggravato di beni della Pubblica Amministrazione.

Follia a Napoli: il video finito sui social 

Sui social è finito il video in cui si vede Martin Dittrich in azione. Per la precisione, il filmato mostra l’uomo speronare una pattuglia e poi fuggire. Questo, nonostante un agente avesse cercato di intimidire il 36enne esplodendo diversi colpi di pistola verso gli pneumatici tentando di fermarlo.

L’episodio è accaduto nella notte tra il 24 e il 25 settembre scorso in piazza Trieste e Trento, dinanzi al Gambrinus, non molto distante dalla prefettura. 

Follia a Napoli: l’inseguimento 

Sono stati due tassisti a contattare la polizia municipale, riferendo agli agenti che un uomo, poco prima, aveva colpito le loro vetture. I poliziotti hanno trovato Martin Dittrich, ordinandogli di fermarsi, ma lui è scappato. Ha prima colpito un’automobile della municipale, speronando poi una della polizia di stato che si era posizionata per bloccarla. A quel punto, un’agente della municipale ha tirato fuori la pistola sparando alle gomme, ma Martin è riuscito lo stesso a fuggire. L’inseguimento è infine terminato in via Partenope

Contents.media
Ultima ora