×

Fonti di acqua e cibo nell’antico Egitto

default featured image 3 1200x900 768x576

La fonte principale di informazioni su cosa mangiavano e bevevano gli antichi egizi sono le tombe. L’aria secca del deserto ha conservato le offerte di cibo che erano state lasciate per il defunto e i dipinti murali rappresentano la vita quotidiana degli egizi.

ancient egyptian food water sources 800x800

Geografia
Gli antichi insediamenti erano diffusi lungo il Nilo. Sebbene la regione sia principalmente desertica, le piene annuali rendono la Valle del Nilo estremamente fertile, permettendo alla vegetazione di germogliare e attirando animali a pascolare.

Questo forniva abbondanti fonti di cibo.

Tipi di cibo
Il Nilo era pieno di pesci commestibili, selvaggina e uccelli acquatici da cacciare. Vi erano piante commestibili comprese erbe medicinali, legumi e cereali, e frutta, come datteri e uva. L’acqua del fiume conteneva parassiti, ma le sorgenti sotterranee erano fonti di acqua pulita.

Storia
I primi coloni lungo la Valle del Nilo erano cacciatori-raccoglitori, ma dal 3100a.C. essi diedero vita ai primi villaggi e iniziarono a coltivare raccolti e addomesticare bovini selvatici, anatre e oche.

Questi animali erano utili non solo per mangiarle, ma anche per avere latte e uova.

Agricoltura
I metodi agricoli degli antichi egizi erano sorpendentemente sofisticati, per esempio utilizzavano sistemi di irrigazione per coltivare il raccolto. L’agricoltura permetteva alle persone di rimanere nello stesso luogo, invece di doversi spostare quando le provviste erano esaurite.

Considerazioni
Sebbene le riserve di cibo fossero abbondanti e varie, erano le ricche classi dominanti ad ottenere la maggior parte dei benefici. La povera gente aveva una dieta più limitata e doveva rinunciare al proprio raccolto e agli animali per pagare le tasse.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora