Fonti vegetali di acido ialuronico - Notizie.it
Fonti vegetali di acido ialuronico
Style

Fonti vegetali di acido ialuronico


Ci sono diverse fonti vegetali di acido ialuronico che aiutano il corpo a produrlo. Esso una sostanza creata dal corpo che fa da “cuscinetto” per le articolazioni e i tessuti connettivi. Alcune persone con quantità insufficienti di acido ialuronico possono avere problemi di osteoartriti, rughe, cicatrici, glaucoma…L’acido ialuronico si trova in molti animali, anche se anche le verdure possono aiutare ad aumentare la sua produzione nel corpo.
Soia
Grazie alla sua capacità di aumentare i livelli di estrogeno nel corpo, che a sua volta aumenta i livelli di acido ialuronico, la soia è un’ottima scelta vegetale.
Il formaggio di soia o la cagliata di semi di soia, sono i più indicati. Il latte di soia o il gelato alla soia oppure lo yogurt di soia sono altre opzioni.
Magnesio
La mancanza di magnesio nell’alimentazione, può essere una causa di un livello basso di acido ialuronico. Così come la soia, sono ricci di questo acido gli spinaci, i fagioli, il cavolfiore, gli asparagi, le patate, la lattuga e le carote.

I frutti ricchi di magnesio sono invece; le mele, le banane, le fragole, i pomodori, gli avocadi, le arance, le ananas, i meloni, la papaya, e le pere. Anche i legumi come le lenticchie, i fagioli sono un’ottima fonte di magnesio, così come le mandorle e gli arachidi.

Zinco
Livelli bassi di acido ialuronico si trovano anche in individui con bassi livelli di zinco. Solitamente associato ai cibi ricchi di proteine, come manzo, agnello, maiale, pollo, ci sono anche alcune scelte vegetali, come i semi di zucca, le patate, i fagioli, e riso integrale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche