×

Formula 1, un altro Schumacher a bordo di una Ferrari: Mick sarà il pilota di riserva nel 2022

La storia è destinata a ripetersi: Mick Schumacher sarà pilota di riserva della Ferrari nella stagione 2022.

Mick Schumacher Ferrari

Ci sono voluti quasi 20 anni per vedere un altro Schumacher a bordo della monoposto di Formula 1 del cavallino rampante. Il giovanissimo Mick, figlio del mai dimenticato Michael Schumacher sarà pilota di riserva della Ferrari insieme ad Antonio Giovanazzi per la stagione 2022.

L’annuncio è stato dato da Mattia Binotto, team principal di Ferrari. “Non dobbiamo dimenticare che è già un pilota Ferrari”, ha sottolineato. 

Mick Schumacher Ferrari, l’annuncio di Binotto 

Lo stesso Binotto, spiegando le motivazioni che hanno portato alla scelta del giovanissimo pilota classe 1999, ha dichiarato in conferenza stampa: “Non dobbiamo dimenticare che è già un pilota Ferrari: fa parte della nostra Driver academy e, come ripetiamo, questa accademia esiste per identificare i futuri piloti Ferrari.

Se ne fai parte e hai successo, avrai sicuramente delle opportunità”.

Mick Schumacher Ferrari, “Ha fatto bene e progredito”

Il team principal ha precisato come, nonostante il giovane pilota abbia chiuso la stagione senza punti, il risultato raggiunto sia stato comunque positivo: “Ha fatto bene e progredito, non solo nella consistenza ma anche nella velocità”

Mick Schumacher Ferrari, il giovane correrà comunque con la Haas 

Mick Schumacher continuerà in ogni caso il suo percorso in Haas.

Il pilota, in qualità di riserva, si darà infatti il cambio con Antonio Giovanazzi. Quest’ultimo ha dato la disponibilità per 12 Gran Premi su 23. Nei restanti 11 Gran Premi sarà a disposizione invece Mick. 

Intanto, sempre in casa Ferrari potrebbe essere pronto prossimamente il rinnovo del contratto di Carlos Sainz. Proprio su quest’ultimo punto Binotto ha affermato: “Abbiamo una coppia di piloti forte, di talento ma anche con esperienza.

Con Charles abbiamo con lui un contratto pluriennale, guardiamo al futuro, con Carlos c’è un anno di contratto ancora ma ci siederemo in inverno in serenità per parlare del futuro. C’è la volontà di trovarsi, capirsi, anche come prolungare il suo contratto attuale”.

Contents.media
Ultima ora