×

Forte terremoto in Albania, percepito anche in Puglia

Monopoli, Brindisi e Lecce sono tra le città pugliesi in cui è stata avvertita la scossa di magnitudo 5.1

default featured image 3 1200x900 768x576

Una forte scossa di terremoto è stata registrata alle 11.01 di mercoledì 4 luglio in Albania. Gli esperti hanno dichiato che l’epicentro del sisma si trova a nord di Durazzo, sulla costa settentrionale del Paese. Circa 50 chilometri separano la città costiera dalla capitale Tirana.

Si tratta di un terremoto superficiale: l’ipocentro si trova a soli 15 chilometri di profondità. Al momento non sono registrati feriti o danni agli edifici, anche grazie al fatto che l’area più colpita dal sisma è scarsamente abitata.

Terremoto avvertito in Puglia

Le scosse, di magnitudo 5.1, sono state avvertite dalla popolazione locale ma anche in alcune città della Puglia. Il sisma è stato percepito soprattutto in Salento, a Monopoli, Brindisi e Lecce.

Alcune segnalazioni sono arrivate anche da comuni della Basilicata e del nord della Calabria.

Ma il terremoto è stato registrato anche dai sismografi di altri Paesi dell’area balcanica, tra cui il Montenegro.

L'epicentro del terremoto in Albania

I precedenti in Albania

Il 19 maggio alle ore 20.14 un terremoto di magnitudo 4.5 è stato registrato nella zona compresa tra Lepenice e Ramice, a poca distanza dalla città albanese di Valona, sulla costa adriatica. Anche in quel caso si è trattato di un terremoto in superficie, il cui ipocentro si trovava a circa 10 chilometri di profondità. Il sisma è stato percepito in tutto il Paese e le scosse sono state registrate anche nel sud Italia, separata dalla costa balcanica da un breve tratto di mare. Le segnalazioni sono giunte soprattutto dal Salento, in particolare dai comuni di Otranto, Torre dell’Orso, Porto Badisco e Santa Cesarea Terme, ma anche dalla città di Lecce.

Pochi giorni prima, alle 12.56 del 14 maggio, un altro sisma è stato captato dai sismografi nelle vicinanze di Valona. L’epicentro era compreso tra i comuni di Mesaplik, Brataj, Bolene, Vermik e Ramice. Ancora una volta le scosse, di magnitudo 4.1, sono state avvertite anche sulla costa adriatica della Puglia, nelle città salentine.

Di magnitudo 4.6 è il terremoto dei Balcani registrato dal Centro Sismico del Mediterraneo (EMSC) l’11 febbraio. Questa volta l’epicentro non si trovava in territorio albanese, ma nel Kosovo, precisamente a Kuqishtë. Ma anche in Albania e in Montenegro le scosse sono state percepite distintamente. Nessuna segnalazione dalle città pugliesi, dove il terremoto non è stato avvertito.

Il 4 gennaio, alle 11.46, una violenta scossa sismica di magnitudo 5.6 ha fatto tremare la terra tra Albania e Montenegro. Si sono verificati diversi crolli e danni agli edifici, ma nessuna vittima, dal momento che la zona dell’epicentro è montuosa e poco abitata. La scossa è stata percepita in tutta la zona balcanica, ma anche in Puglia e nel resto del sud Italia.

Sisma in Basilicata

Il 4 luglio nel sud Italia sono state avvertite anche le scosse di un altro sisma, registrato alle ore 8.24 di mattina. L’epicentro del terremoto si trova a Rapolla (Potenza), in Basilicata. Secondo quanto dichiarato dall’Ingv, il sisma è di magnitudo 2.6 e l’ipocentro si trova a 10 chilometri di profondità.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora