Foto dei figli su Facebook: multe fino a 10.000€
Foto dei figli su Facebook: multe fino a 10.000€
Cronaca

Foto dei figli su Facebook: multe fino a 10.000€

foto
Foto dei figli su Facebook: multe fino a 10.000€

Foto dei figli su Facebook: sospensione del profilo social e multe fino a 10.000€ per i genitori che trasgrediscono alle nuove regole

Foto di minori su Facebook, da oggi non sarà più così semplice. Papà e mamma sono avvisati: pubblicare le foto dei propri figli sui social network potrebbe costare molto caro. A stabilirlo è un’ordinanza del Tribunale di Roma dello scorso 23 dicembre che prevede l’obbligo della rimozione delle foto dei figli dai social, oltre che una salata sanzione da pagare. Si parla di multe fino a 10.000 euro: salassi non indifferenti per coloro che pubblicheranno le foto dei propri figli su Facebook, Twitter o Instagram. Una pratica comune, quella di postare foto su Social Network, ma che potrebbe essere pagata a caro prezzo. A far avviare il procedimento la denuncia di un ragazzino che ha chiesto di essere tutelato contro la madre, che continuare a postare sue foto su Facebook.

Foto dei figli su Facebook

Postare le foto dei propri figli su Facebook potrebbe costare molto caro. A stabilirlo è stata nei giorni scorsi l’ordinanza del Tribunale di Roma datata 23 dicembre 2017.

Genitori avvertiti: ora mettere le foto dei propri figli su Facebook, Twitter o Instagram potrebbe costare molto caro. Coloro che non resisteranno alla tentazione e pubblicheranno foto sui social avranno l’obbligo di rimozione delle immagini, ma non solo. I “colpevoli”, infatti, saranno anche soggetti al pagamento di una multa, non certo economica: per ii trasgressori dell’ordinanza previsti fino a 10.000 euro di sanzioni.

La decisione è stata presa in seguito al riferimento giuridico dell’articolo 96 della legge sul diritto d’autore. Secondo questa norma, infatti, il ritratto di una persona – sia minorenne che maggiorenne – non può essere esposto in pubblico senza il consenso della persona stessa, a meno che non ci siano eccezioni o casi particolari. A ciò si aggiunge anche l’articolo 16 della Convenzione sui Diritti del Fanciullo che è stata approvata nel 1989 e che coinvolge i minori, considerandoli soggetti su cui è necessaria una tutela rafforzata rispetto alle persone che hanno compiuto il diciottesimo anno di età.

Il precedente: la denuncia

A creare un precedente, che ha portato all’emissione dell’ordinanza del Tribunale di Roma, è stata la denuncia di un ragazzino di 16 anni.

Il giovane si è rivolto al Tribunale per chiedere una tutela contro la madre, che ha postato sul web e sui social foto e commenti su di lui. E’ questo il precedente che ha fatto scattare l’ordinanza del Tribunale di Roma che ha portato alla decisione di sanzionare i genitori che postano su Facebook, Twitter e Instagram con multe fino a 10.000 euro.

Quello del Tribunale romano è un precedente unico in Italia che riguarda la tutela dei ragazzi minorenni. Negli anni sono state diverse le decisioni che hanno portato alla disattivazione di profili social dei figli o a rimuovere foto degli stesso pubblicate dai genitori. L’ordinanza emessa da Roma, sulla base di quanto affermato prima, sarà valida anche per le separazioni e i divorzi: non potranno essere pubblicate foto dei figli sulle pagine social dei genitori, pena una multa da 10.000 euro.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche