Fotografie in bianco e nero di Ludovico Bellacosa - Notizie.it
Fotografie in bianco e nero di Ludovico Bellacosa
Bari e Puglia

Fotografie in bianco e nero di Ludovico Bellacosa

La fotografia acquista un po’ della dignità che le manca quando cessa di essere una riproduzione della realtà e ci mostra cose che non esistono più.
Marcel Proust, All’ombra delle fanciulle in fiore, 1919

Ho voluto creare un album i B/N perchè il ricordo della camera scura, degli acidi delle serate passate con gli amici a stampare, trovare l’esposizione giusta, la carta adatta, la luce giusta, l’apertura del diaframma adatto al negativi, immergere nel’acido, nel fissaggio, nell’acetico, ed infine a lavare nell’acqua corrente. Fare tardi e vedere il tempo che non passa, perchè la passione ti fa dimenticare tutto, il tempo, il buio è la tua compagnia, la foto che pian piano viene su, “i chiari sono sfondati” riscalda la parte che vengono su dicevo, apri il diaframma, cambia la carta, questa era la poesia della fotografia. Poi finito di stampare stendi come panni le foto, con le mollette, e distesi sul divano rivederle una per una, come se fosse la prima volta.

Ora abbiamo photoshop, è una bomba, quello che si faceva in una giornata ora si fa in poco tempo, e ti permette di eseguire lavori un tempo impensabili.
Però la poesia non c’è più, abbiamo tanta tecnica, e possibilità di eseguire lavori un tempo impensabili, ma quel alone di magia non c’è più.

Ludovico Bellacosa

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*