×

Francesco morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa

Francesco morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa, dove il primo cittadino Enzo Guida ha voluto ricordare l'uomo con un post su Facebook

L'ospedale San Pio di Benevento

Francesco è morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa, in provincia di Caserta, dove a morire è stato Francesco Starace Verde, imprenditore che si era trasferito all’ospedale San Pio di Benevento dove purtroppo è deceduto dopo il contagio e il trasferimento, purtroppo vano, in terapia intensiva.

Le complicazioni polmonari innescate dal virus non gli hanno lasciato scampo e, malgrado la giovane età, l’uomo si è arreso.

Francesco morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa per una morte che ha lasciato il segno

Stando a quanto riportato dai media locali Framcesco Starace Verde è una delle vittime del coronavirus più giovani in assoluto della regione Campania. L’imprenditore ha lasciato nel dolore assoluto la sua compagna, Francesca, e due figli.

E la morte di Francesco ha lasciato un seno indelebile anche nell’animo del primo cittadino di Cesa, Enzo Guida, che di quel dolore spaventoso ha voluto rendere testimonianza con un post condiviso sulla sua pagina e su quella istituzionale del comune. 

Francesco morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa, il dolore del sindaco Guida

Ecco cosa ha scritto il sindaco Cesa. “La nostra comunità piange un’altra vittima del Covid.

Il bollettino quotidiano è aggravato dal decesso, purtroppo, di un giovane imprenditore di 38 anni, da tempo trasferitosi in provincia di Benevento. Nei giorni scorsi avevamo appresso del suo ricovero in ospedale, poi la tragica notizia, comunicata dai familiari, di questo decesso”. 

Francesco morto di covid a 38 anni, dolore e sconcerto a Cesa: l’appello a non abbassare la guardia

Poi il primo cittadino coglie l’occasione di questa immane tragedia per invitare i suoi concittadini a non abbassare la guardia malgrado la robusta campagna vaccinale  in atto nella regione: “Nulla faceva presagire questo destino infausto, a dimostrazione che il Covid è pericoloso e fa paura. La comunità si stringe al dolore della famiglia, in questo momento triste e difficile. Invitiamo a non abbassare la guardia, a stare sempre attenti”. L’invito del sindaco assume ancora più valore in questi giorni dove le riaperture indicono ad un rilassamento nelle misure di conteimento del covid. La salma di Francesco ha lasciato l’ospedale sannita dove era stato ricoverato nella speranza di vincere il covid alla volta del cimitero di Cesa, dove è stato prediposto il rito funebre il linea con le disposizioni vigenti.

Contents.media
Ultima ora