×

Francia, hackerato e diffuso sui social il pass sanitario del presidente Emmanuel Macron

Il codice QR del pass sanitario (equivalente del Green Pass) del presidente francese Emmanuel Macron è stato hackerato e diffuso sui social media.

covid
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

In Francia, il codice QR del pass sanitario del presidente Emmanuel Macron è stato hackerato e postato online. In questo modo, sono stati diffusi pubblicamente tutti i dati sensibili del capo delle Stato francese.

Francia, hackerato e diffuso sui social il pass sanitario del presidente Emmanuel Macron

In Francia, il presidente Emmanuel Macron è stato vittima di un furto informatico: il codice QR legato al suo pass sanitario – l’equivalente francese del Green Pass italiano –, infatti, è stato hackerato e pubblicato sul web attraverso svariati social media.

In questo modo, i dati sensibili del capo dello Stato francese – nome, cognome, data di nascita – sono stati diramati insieme ad altre informazioni, come la data di somministrazione del vaccino sintetizzato contro il coronavirus e la tipologia di siero ricevuto.

Francia, hackerato e diffuso il pass sanitario del presidente Emmanuel Macron: l’Eliseo

In seguito alla diffusione della notizia, l’Eliseo è intervenuto confermando l’autenticità del documento che circola online, con una dichiarazione rilasciata alla radio francese Europe 1.

L’evento che ha coinvolto il presidente Emmanuel Macron non rappresenta un unicum: mei giorni scorsi, infatti, anche il codice QR del pass sanitario del premier Jean Castex era stato piratato, insieme a quello di svariate migliaia di cittadini francesi.

Francia, hackerato e diffuso il pass sanitario del presidente Emmanuel Macron: l’incongruenza

Per quanto riguarda il codice QR del pass sanitario di Emmanuel Macron, il documento può essere consultato da chiunque risulti impiegato presso la Sanità Pubblica. Al suo interno, viene riferita la tipologia di vaccino anti-Covid inoculata che corrisponde al siero prodotto da Pfizer/BioNTech.

Il documento, tuttavia, presenta un’incongruenza per quanto riguarda la data relativa alla somministrazione del vaccino.

I servizi della presidenza del capo dello Stato francese avevano riferito che Macron fosse stato vaccinato il 31 maggio scorso mentre il pass sanitario riporta che l’inoculazione è avvenuta in data 13 luglio 2021. Macron è stato vaccinato con una singola dose di farmaco poiché aveva contratto il Covid nel mese di dicembre 2021.

Secondo quanto riferito dall’Eliseo, pare si tratti di un “errore” scaturito in seguito alla trasmissione dei dati.

Contents.media
Ultima ora