Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Francia, Macron crolla nei sondaggi: è al 40%
Esteri

Francia, Macron crolla nei sondaggi: è al 40%

Macron

Brutte notizie per Emmanuel Macron. Il Presidente francese, eletto trionfalmente lo scorso maggio, nel giro di un paio di mesi ha perso diversi consensi

Brutte notizie per Emmanuel Macron. Il Presidente francese, eletto trionfalmente lo scorso maggio, nel giro di un paio di mesi ha perso diversi consensi, crollando nei sondaggi al 40%, perdendo in questo modo ben 24 punti.

Macron, che crollo nei sondaggi! Il Presidente francese ha perso 24 punti

Non un gran momento per Emmanuel Macron, la cui stella nel giro di qualche mese ha perso un po’ di splendore. Il Presidente francese, eletto trionfalmente lo scorso mese di maggio, è letteralmente crollato nei sondaggi, scendendo addirittura al 40%, perdendo in questo modo ben 24 punti. Esattamente a quattro mesi dal suo insediamento al Palazzo dell’Eliseo, la popolarità di Macron è crollata dal 54% al 40% in un solo mese, con quattordici punti in meno. A renderlo noto è un sondaggio Ifop effettuato da Jdd, Journal du dimanche.

E con l’autunno che si avvicina, con la prospettiva di tagli sociali e previdenziali, non promette nulla di buono. Inoltre, secondo la stampa francese, sono anche in arrivo scioperi e manifestazioni, che rischiano di paralizzare l’intero Paese francese.

Tutti i numeri del malcontento della popolazione francese

Complessivamente, il 57% dei francesi è scontento della gestione e dell’operato di Macron e il 20% è addirittura molto scontento.

Lo scorso record apparteneva al neogollista Jacques Chirac, che aveva perso 20 punti tra maggio e agosto del 1995.

Macron ha fatto molto peggio rispetto ai suoi due predecessori. Hollande, infatti, nell’agosto del 2012 aveva una popolarità pari al 54% (61% a maggio, quando era stato eletto), mentre Sarkozy nell’agosto del 2007 era al 69% (a maggio 65%).

Secondo quanto riferito da Jdd, i francesi, in particolare coloro che superano i cinquanta anni di età, hanno reagito decisamente male all’aumento della Csg (per finanziare la previdenza sociale) e delle tasse per la casa.

I giovani, invece, hanno reagito malamente alla decisione di sopprimere alcune sovvenzioni per la casa.

Sull’argomento è intervenuto anche Frederic Dabi, vice direttore dell’Ifop, spiegando cosa fa perdere consensi a Macron: “E’ la chiave di lettura che si sta creando, facendo percepire le sue politiche come politiche dell’ingiustizia che gli fa perdere consensi sia a sinistra sia a destra”, ha dichiarato Dabi.

Per il momento, a rimanere fedele al Presidente della Repubblica francese è solamente lo zoccolo duro del suo movimento “En Marche!”, con ben il 92% delle persone che sono soddisfatte della gestione di Macron.

Al primo turno delle Presidenziali, Macron aveva ottenuto il 24% dei voti.

Il 40% dei soddisfatti è ancora una percentuale abbastanza elevata, ma secondo l’Ifop il livello di allarme si sta avvicinando.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche