×

Francia, trovato esplosivo in una casa: 2 arresti

Condividi su Facebook
esplosivo parigi
trovato espolsivo casa francia

Pensare di stare tranquilli in una fase come quella attuale è assolutamente impensabile. In Francia è stato trovato dell’esplosivo in una casa, e attualmente sono al vaglio tutte le ipotesi atte a capire cosa è successo, e come sarebbe stato utilizzato.

Il fatto è avvenuto a sud di Parigi, al momento ci sono stati due arresti.

Teatro della vicenda è una casa di Villejuif, a sud della grande città. Il blitz è avvenuto alle 15.00 di oggi, mercoledì 6 settembre, in un appartamento del boulevard Chastenet-de-Géry. Qui sono state trovate e sequestrate alcune bombole di gas e altri componenti che possono essere utilizzati per realizzare esplosivi.

La notizia è stata divulgata da una fonte interna alla polizia francese, che inizialmente aveva divulgato che nell’abitazione era stato trovato dell’esplosivo Tapt e del perossido di acetone noto come “madre di Satana”, usato dall’Isis in diversi attacchi in Europa.

Le notizie, dunque, sono ancora piuttosto vaghe ma mirano in una sola direzione: un probabile attacco terroristico.

esplosivo

Le informazioni dei media francesi

Le informazioni, come era facilmente prevedibile, si stanno diffondendo abbastanza velocemente e, per esempio, secondo Bfmtv, per quanto riguarda il ritrovamento si tratterebbe di bombole di gas e fili elettrici.

Ovviamente materiale adatto a creare espolsivi, quasi sicuramente per un attentato.

A seguito del ritrovamento, comunque, anche se le questioni da accertare sono molteplici, indaga l’antiterrorismo. Due persone sono state fermate. Il settore è stato immediatamente evacuato e gli abitanti della zona sono stati condotti al di fuori del perimetro di sicurezza. Sul posto è intervenuta anche una squadra di artificieri.

Per il quotidiano Le Figaro, la polizia è stata “chiamata da un uomo che lavora nell’immobile e ha segnalato delle sostanze sospette nell’appartamento”, riferisce il giornale riportando fonti della prefettura.

Secondo Le Parisien è stato un idraulico ad allertare le forze dell’ordine. La sezione antiterrorismo ha aperto un’inchiesta.

La scoperta del covo

Ad aver dato l’allarme alla polizia è stato quindi un idraulico, insospettito dopo aver trovato bombole a gas, fili elettrici e materiale per saldature durante un intervento in un appartamento per fermare una fuga d’acqua. Le forze dell’ordine hanno arrestato il proprietario dell’appartamento e un suo amico.

All’interno dell’abitazione, gli inquirenti avrebbero rinvenuto anche testi in arabo a carattere religioso. Ritrovate durante le perquisizioni anche siringhe ed acqua ossigenata.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.