Françoise Bettencourt è la donna più ricca del mondo: ha ereditato la L'Orèal
Françoise Bettencourt è la donna più ricca del mondo: ha ereditato la L’Orèal
Esteri

Françoise Bettencourt è la donna più ricca del mondo: ha ereditato la L’Orèal

Bettencourt
Françoise Bettencourt è la donna più ricca del mondo: ha ereditato la L'Orèal

Dopo la morte della mamma Liliane, è Françoise Bettencourt la donna più ricca del mondo, con un patrimonio di quasi 40 miliardi di dollari

Françoise Bettencourt-Meyers è la figlia, unica, di Liliane Bettencourt, l’azionista di maggioranza della celebre casa di prodotti di cosmetica L’Oréal. La Bettencourt, figlia del fondatore, è deceduta lo scorso 21 settembre lasciano il suo patrimonio, che secondo le prime stime si aggira intorno ai 40 miliardi di dollari, alla figlia Françoise. E così, grazie all’eredità della madre, la Bettencourt-Meyers è diventata la donna più ricca del mondo.

Un primato da record per la sessantaquattrenne che possiede un patrimonio di 39,5 miliardi di dollari. Françoise Bettencourt ha ereditato tutto il patrimonio di Liliane: l’anziana donna è deceduta qualche giorno fa, a novantaquattro anni, e Françoise, che è figlia unica, ha ereditato tutti i risparmi dell’anziana madre, da tempo considerata invalida.

La storia della famiglia Bettencourt

La casa di cosmetica L’Orèal è gestita da generazioni dalla famiglia Bettencourt. Il padre di Liliane, che fino alla morte avvenuta pochi giorni fa era la donna più ricca del mondo, è tra i fondatori dell’azienda.

Oggi la famiglia Bettencourt possiede il 33% delle azioni della compagnia francese: l’azienda, secondo una stima recente, ha un valore complessivo di 107,5 miliardi di dollari.

Lo scettro di donna più ricca del mondo passa da madre a figlia. Françoise Bettecnourt è già a capo della società di famiglia, che si occupa di investimenti. Per la legge francese la 64enne avrà diritto ad ereditare la metà dei possedimenti immobiliari appartenuti alla madre Liliane. Tra questi spicca una bellissima villa, arredate in stile classico, a Neully-sur-Seine, una località appena fuori Parigi. Ma non solo: saranno sue anche le ville in Bretagna e un’intera isola appartenente alle Seychelles.

Chi è Françoise Bettencourt-Meyers

Nata il 10 luglio 1953, Françoise Bettencourt è già presidentessa della Bettencourt Schuellere Foundation, un’azienda a conduzione familiare che nel 2010 ha registrato un bilancio attivo di 683 milioni di dollari. Nel corso degli studi accademici, ispirandosi anche alla vita del nonno del marito Jean Victor Meyers, un rabbino ucciso dai nazisti, ha scritto numerosi libri e saggi.

Tra le tematiche preferite quelle che riguardano la mitologia greca e i rapporti tra cristianesimo ed ebraismo.

I rapporti con la madre non furono sempre felici. Nel 2008, infatti, Françoise portò avanti una denuncia penale contro il famoso fotografo francese Françoise Marie Banier. Secondo la donna, l’uomo, vecchio amico della madre Liliane, aveva circuito l’anziana e, approfittando del suo stato confusionale, le aveva sottratto più di un miliardo di dollari. L’anziana madre glieli avrebbe consegnati in contanti, o sotto forma di regali personali.

Gli ultimi anni di vita di Liliane Bettencourt

Dopo l’episodio della denuncia al fotografo francese, Liliane non volle più vedere la figlia ed interruppe con lei ogni rapporto, sia affettivo che lavorativo. Le tensioni si sono poi dissolte dopo circa due anni. Nel 2010 Françoise ritira le accuse contro Banier e l’anziana madre torna a parlarle.

L’anno successivo Liliane viene riconosciuta incapace di intendere e di volere.

L’amministrazione delle finanze familiari e del suo patrimonio personale, così come il controllo legale, passa sotto le mani della figlia e dei nipoti. Fino alla morte, avvenuta pochi giorni fa, l’anziana donna era sotto stretto controllo dei parenti. Il suo ruolo all’interno dell’azienda è ricoperto, dal 2012, dal nipote Jean Victor Meyers, figlio di Françoise.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche