×

Fratelli Bianchi, lo zio è stato arrestato e condannato a 5 anni per droga

Lo zio dei fratelli Bianchi è stato arrestato dai Carabinieri di Colleferro per droga. I fatti risalgono a prima dell'omicidio di Willy Monteiro Duart

Fratelli Bianchi

Lo zio dei fratelli Bianchi è stato arrestato dai Carabinieri di Colleferro per droga. I fatti risalgono a prima dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte.

Fratelli Bianchi, lo zio è stato arrestato e condannato a 5 anni per droga

Nuovi guai giudiziari nella famiglia dei fratelli Bianchi.

Lo zio è stato arrestato dai Carabinieri di Colleferro. L’uomo, secondo quanto si apprende, era già agli arresti domiciliari, ma verrà trasferito nel carcere romano di Rebibbia. L’ordine di carcerazione è stato emesso per un cumulo di pene per reati associati alla droga. Gli investigatori hanno precisato che i fatti contestati non riguardano l’omicidio di Willy Monteiro Duarte. Risalgono a diversi anni fa, per cui sono precedenti alla morte del giovane di Colleferro.

Fratelli Bianchi, lo zio è stato arrestato e condannato per droga: reati in famiglia

Vito Bianchi, 54 anni, aveva chiesto l’affidamento al servizio sociale, ma il tribunale di Sorveglianza non ha accettato il ricorso. Ha ritenuto anche che il caso di Bianchi è incompatibile con gli arresti domiciliari, per questo dovrà scontare cinque anni di reclusione e pagare 20mila euro di multa. Non si tratta dell’unico reato nella famiglia Bianchi.

Come tutti sanno i fratelli Marco e Gabriele sono a processo, accusati di omicidio volontario nei confronti di Willy Monteiro, 21enne ucciso a Colleferro la notte del 6 settembre 2020. Sono a processo anche Francesco Belleggia e Mario Pincarelli, per lo stesso capo d’imputazione.

Fratelli Bianchi, lo zio è stato arrestato e condannato per droga: sono coinvolti in un giro di spaccio

I fratelli Bianchi, come emerso dalle motivazioni della sentenza, sono coinvolti in un giro di droga e avevano creato un clima di terrore tra Artena, Lariano e Velletri.

Spacciavano cocaina, avevano contatti con ambienti criminali e spesso ricorrevano alla violenza. Ridevano quando i loro amici massacravano giovani vittime per droga.

Contents.media
Ultima ora