La vita privata di Freddie Mercury: le foto con il suo compagno - Notizie.it
La vita privata di Freddie Mercury: le foto con il suo compagno
Musica

La vita privata di Freddie Mercury: le foto con il suo compagno

Freddie Mercury

Freddie Mercury ed il compagno Jim Hutton ebbero una storia d'amore dal 1984 al 1991 anno in cui il cantante morì. Poche le foto che li ritraggono insieme eccone alcune.

Freddie Mercury e Jim Hutton

Freddie Mercury e Jim Hutton si incontrano per la prima volta nel 1984 in un club il Cocobana. Freddie era un cantante famoso e Jim era un parrucchiere al Savoy. Freddie gli offrì un drink ma lui gentilmente rifiutò. Anche se il cantante era già molto conosciuto Jim non lo riconobbe in quel momento. Si incontrarono una seconda volta e riuscirono a bere qualcosa insieme, chiacchierarono ma nulla successe. La loro storia inizierà solo un anno dopo da quell’incontro. Jim diventò il suo giardiniere nella casa di Garden Lodge.

Freddie

Jim Hutton

Jim era una persona mite ed introversa catapultata nel mondo mediatico all’improvviso. Nel suo libro Mercury and Meracconta tutta la loro storia durata 7 anni. Questo libro è stato molto criticato in quanto evidenziava troppo i particolari intimi. Nel 1987 Freddie scoprì di essere sieropositivo e lo comunicò a Jim. Il cantante avrebbe accettato e capito se il compagno se ne fosse voluto andare e glielo chiese.

Jim dichiarò “ti amo e non vado da nessuna parte”.

freddie

La morte di Freddie

Jim durante la malattia rimase al suo fianco lo curò, lo nutrì, lo amò fino a quando il 24 novembre 1991 alle 18,48 all’età di 45 anni morì. La morte fu causata da una broncopolmonite aggravata da complicazioni causate dalla sieropositività. Due giorni prima della morte fece uscire un comunicato ufficiale dove confermava di aver contratto l’HIV. La notizia era stata tenuta riservata per proteggere le persone a lui care e vicine. Questo comunicato voleva anche sensibilizzare le persona ed i suoi fans a lottare ed aiutare i malati come lui. I funerali vennero celebrati al Kensal Green Cementery.

Le ceneri

Fu cremato e le sue ceneri vennero consegnate come da sua volontà a Mary Austin.Nessuno ha mai scoperto il luogo dove sono state nascoste le ceneri. Nel testamento affidò metà del patrimonio a Mary ed il restante ai genitori e la sorella.

A Jim lasciò 500mila sterline ed un appezzamento di terra in Canada. Jim Hutton scoprì di essere anche lui sieropositivo nel 1990. Morì nel 2010 per una fortissima forma di cancro ai polmoni.

Freddie Mercury e l’amore

La prima relazione lunga di Freddie Mercury fu con Mary Austin e durò circa sei anni. Nel 1974 Freddie Mercury in una intervista alla rivista New Musical Express dichiarò il suo orientamento omosessuale. Con questa dichiarazione divenne una vera icona gay. Cessò subito la relazione con la Austin rimanendo a lei legato nel corso degli anni. Alla sua morte le lasciò la metà del suo patrimonio e la casa londinese. Tra il 1978 ed il 1979 ebbe una relazione con Joe Fanelli che diventò successivamente il suo chef privato. Frequentava anche i night club per omosessuali dove praticava sesso.

Freddie Mercury

Nato il 5 settembre 1946 a Zanzibar è stato un compositore, cantautore e musicista.

Le sue ascendenze erano parsi ed indiane. Trascorse gran parte della sua adolescenza in India ed all’età di 18 anni si spostò in Inghilterra. E’ ricordato da tutti per il suo grande talento vocale e la sua forte personalità istrionica, teatrale e fisica. Nella storia del rock è considerato come uno dei più celebri ed influenti artisti. Ancora oggi la sua figura rappresenta un’icona del rock.

I Queen

Nel 1970 fondò i Queen gruppo rock di cui fece parte fino alla sua scomparsa. La maggior parte dei suoi brani fu scritta da lui per loro. negli anni ottanta intraprese anche una carriera da solista con la pubblicazione di due album. I concerti con i Queen erano veri e propri spettacoli teatrali. Il gruppo diventerà con il tempo la miglior live-band della storia ed arrivarono a vendere 300 milioni di dischi. Durante la sua vita venne molto criticato per le sue scelte.

La prima critica fu quella di aver nascosto le sue origini parsi. L’altra fu relativa alla sua omosessualità e alla sua malattia. Vennero criticati dei concerti tenuti dal gruppo in una città sudafricana considerata il simbolo dell’apartheid. A parte le critiche il gruppo e Freddie come persona rimarranno sempre il simbolo del rock.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche