Friendzone: come fargli capire che ti piace davvero
Friendzone: come fargli capire che ti piace
Lifestyle

Friendzone: come fargli capire che ti piace

friendzone

Friendzone: amicizia o relazione sentimentale? Tutti i consigli utili e le mosse tattiche per fargli capire che sei attratto dal partner.

Anche se la maggior parte non sa che cosa voglia indicare il termine Friendzone, almeno una volta tutti ci è capitato di esserne coinvolti; è la situazione che si viene a creare quando all’interno di un’amicizia fra un uomo e una donna, uno dei due scopre di essere innamorato dell’altro/a o di vivere nei suoi confronti una forte attrazione fisica e sentimentale. Lo stesso termine è entrato a fare parte dell’Oxford Dictionary online dove reperiamo la seguente definizione: “Una situazione in cui una relazione platonica esiste fra due persone, una delle quali ha un interesse romantico o sessuale non dichiarato per l’altra persona”.

Quando si viene a vivere una tale situazione romantica e sentimentale, non ci si può “tirare” indietro ma viverla naturalmente, specie se l’altro/a mostra dei segnali di attrazione sentimentale e fisica nei vostri confronti. Insomma, se vi accorgete che il/la vostro/a amico/a vi piace e quindi, il rapporto va ben oltre la mera amicizia e lo stare bene insieme per divertirsi, cominciate a fargli capire che vi piace sul serio e, sicuramente, qualcosa spunterà.

Friendzone significato

Esiste una zona nella vita di alcune persone, una “zona morta”, popolata solo da tristezza e frustrazione, dove ogni secondo di felicità si paga con giorni di dolore e lacrime: è la friendzone.

Per chi non lo sapesse la friendzone è quella zona nella quale viene “sbattuto” chi, amando qualcuno, nell’infelice momento in cui decide di dichiararsi si sente rispondere: “ti vedo solo come un amico” o “non vorrei mai rovinare una così bella amicizia” o altre schifezze simili.

Per spiegarla meglio, a friend zone è una piaga sociale che sta avanzando silenziosamente senza pietà. Colpisce indistintamente uomini e donne, adulti e adolescenti, realtà e fiction, e i sintomi sono vari ed eventuali perciò riconoscerla è molto molto arduo.

Per quanto sia in esponenziale diffusione, è ancora difficile da riconoscere. Questo soprattutto perché la comunicazione uomo-donna è sempre stata complessa, nessuno è ancora riuscito a codificare un linguaggio che traduca immediatamente il “femminile” in “maschile” (non a caso uno dei libri più famosio degli ultimi anni è stato “gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere”) e viceversa; comunicare per vie scritte come succede sempre più spesso con i social (fb o twitter) o con i vecchi cari sms, whatsapp e email, fra i due sessi è rischioso.

Friendzone: le cause

Nell’era della globalizzazione è sempre più usuale scambiarsi i contatti con persone straniere e le relazioni miste sono una realtà. Perciò immaginate comunicare in forma scritta in due lingue diverse, vi assicuro che si avvicina al livello “Mission impossibile”.

Tornando all’odiata friendzone, questo è un termine che soprattutto recentemente sta andando di moda. Dall’inglese “zona amici“, si può facilmente intuire cosa intenda. È quella particolare situazione che si crea all’interno di un’amicizia in cui uno dei due si innamora dell’altro o comunque ne inizia a provare una certa attrazione fisica. Si dovrebbe sempre evitare la friendzone se c’è la minima possibilità che uno dei due provi qualcosa per l’altro. Una volta entrate nella friendzone uscirne è difficile perché quando un uomo ci considera come un’amica, o peggio ancora come una sorella, riuscire a farci considerare e vedere sotto un’altra ottica diventa davvero difficile. Vediamo ora se e come è possibile uscire dalla friendzone e dichiararci così al nostro “amico“.

Che succede quando la linea fra flirt e friend zone è troppo sottile? Soprattutto se le due lingue usate sono l’italiano e l’inglese si rischia di creare davvero molti equivoci.
Se l’italiano tende ad essere frainteso perché “troppo aperto”, l’inglese può essere una vera e propria trappola.
Infatti è davvero complicato riconoscere una friendzone in una lingua in cui ci sono quattro parole per dire “pazzo” (crazy, insane, mad and fool), tre per dire “bagno” (bathroom, toilette, water closet) ma solo UNA per parlare di “amore”!

Per combattere la friendzone e uscirci (perchè sì, uscire dalla friendzone è possibile!) bisogna innanzitutto capire se si è DENTRO la friendzone. Perchè questo è il primo grande problema. La maggior parte delle persone che sono nella friendzone non sanno di esserlo. Ne hanno il dubbio, ma non la certezza. Il motivo di questo dubbio è anche uno dei motivi del loro esserci: non hanno coraggio. Non hanno avuto il coraggio di aggredire la preda, quindi non sanno se sono in grado di sbranarla. Non sanno, in pratica, se sono prede o cacciatori. Ne consegue un assioma: se hai paura di essere nella friendzone è quasi sicuro che tu ci sia.

Friendzone: i segnali

Un cacciatore è sicuro, una preda no. Nella “migliore” delle ipotesi non sei nella friendzone perchè la tua amata (i friendzonati sono quasi sempre uomini, e non è un caso) è ancora più insicura di te. Io girerei i tacchi (due zoppi non fanno un sano)!! Sei nella friendzone se soddisfi almeno tre di questi criteri:

1. Hai paura di essere nella friendzone (se la temi ci sei)
2. Stai soffrendo (chi soffre è “down” nella relazione)
3. Vieni contattato solo per risolvere problemi (accompagnare X da qualche parte, consolare X)
4. X scompare per riapparire quando ha bisogno di te (sei il suo “schiavetto tuttofare”)
5. Sei rimasto solo con X senza averci provato (che fa di te uno “innocuo” leggi “fesso” o “friendzonato”) Se leggendo questo pentalogo hai abbassato il capo (il friendzonato non si arrabbia, china il capo e subisce) allora, mio caro amico (o amica) BOOM! Sei stato friendzonato!

Ma una cura c’è e ti dico di più, applicandola non solo riuscirai a ritagliarti un posto nel cuore della tua amata, ma avrai più successo in generale con le donne (o con gli uomini) e con le persone in generale.
Nel prossimo paragrafo, vedremo come uscire dalla friendzone, punto per punto

Come uscire dalla friendzone

I metodi per uscire vdalla friendzone sono vari. Andiamo a scoprirli

Come si reagisce di fronte ad un rifiuto? E quando si è certi di essere considerate solo amiche e quindi friendzonate? Indipendentemente dalla vostra età quando l’amore bussa nel cuore l’unica cosa che si riesce a pensare è come potersi dichiarare. Quello che vorremmo è, come ovvio che sia, avere la certezza che il sentimento sia corrisposto, per evitare eventuali situazioni di imbarazzo, ma purtroppo non sempre possiamo farlo, ma ricordate: solo rischiando si può essere felici.

Come dichiarare quindi l’amore al vostro amico e superare la friendzone?

La convinzione popolare è che si tratti di un’impresa pressoché impossibile. Eppure, non tutto è perduto. Consideriamo, per esempio, come Marshall Fine definisce la friend zone: “la penalty box in cui finisci quando non sei abbastanza appassionato o indisponibile”. Appassionato o indisponibile?

La parte inerente la passione è spiegata dalla psicologia evolutiva. La parte del cervello che si occupa di farci riprodurre si trova nella zona, evolutivamente parlando, più antica: il cervello rettile. Questa macroarea, tuttavia, si occupa anche di farci agire in base a tutto ciò che mette a rischio la nostra sopravvivenza o, di contro, la può facilitare. Ciò che siamo bravi a fare — che ci appassiona — e che, per questo, può aiutarci a sopravvivere, dunque, agisce nella stessa macroarea cerebrale che si occupa della nostra riproduzione. Perciò, essere vitali e appassionati può portarci a essere sessualmente attraenti.

L’ideale, in ogni caso, sarebbe quello di non entrare nella “zona amici”, ma non tutto è possibile, per questo sarebbe utile che almeno ci si renda conto che la persona con la quale siamo entrando in confidenza ci attragga, così da evitare che si inciampi definitivamente nel limbo della friendzone. Vediamo qualche consiglio per uscire da questo che è davvero un limbo, perché in fondo non si ha la certezza di nulla.

Cercare di capire come ci veda e ci consideri l’uomo del quale ci siamo infatuati così da poter eventualmente modificare i nostri atteggiamenti. Se ad esempio capiamo che ci veda quasi come una terapeuta, sarebbe bene che continuiamo comunque a prestargli ascolto e a dargli consigli, ma magari ridurre, o comunque, ironicamente, fargli capire che non siete lì per essere la loro psicologa;
essere meno presente, che non vuol dire sparire del tutto, semplicemente non essere sempre disponibili all’istante. Essere tanto presenti non fa nascere quel mistero tipico di due persone che si piacciono;
giocate, ma fatelo con malizia, non come se foste fratello e sorella;
cercatelo con lo sguardo, di certo un’amica non guarderebbe con tanta insistenza un amico. Ovviamente siate moderate nel cercarlo con lo sguardo, l’uomo, così come la donna, non amano molto le persone che insistono;

Infine create situazioni speciali, romantiche, che non creereste con un amico. Aiutatevi con le bellissime frasi romantiche per lui che vi abbiamo segnalato, se ve la sentite. Volete fare una passeggiata? Non andate in centri commerciali, ma andate in zone silenziose, magari al parco, e se vi trovate vicino al mare, ancora meglio: cosa c’è di più romantico di una passeggiata sulla spiaggia?
Il consiglio più grande è quello di dichiararvi, una volta che avete capito che quella persona vi piace, che è più di un amico, rischiate, male che va, avrete una risposta e se l’altra persona ci tiene davvero a voi, il vostro rapporto comunque non cambierà. L’amore, come la felicità, richiede coraggio e rischio.

Incoraggia il/la partner, mettetelo a suo agio in modo tale da essere capaci di flirtare insieme e di condurre il gioco a due, avanzate proposte in modo tale che l’interesse e lo scambio di sguardi si intensifichi maggiormente. Divertitevi e vivete i momenti di gioia con il sorriso; anche nei momenti difficili cercate di trovare una soluzione di mediazione tra le due parti, la strada della “pace” sarà molto più semplice da percorrere.

Fargli capire che provi emozioni intense e dimostraglielo con regali, sguardi, carezze e con l’atteggiamento cortese e di riguardo. Cercarlo/a sempre per primo, cerca di trovare un punto in comune di argomentare o fare proposte che possono essere interessanti per l’altra parte. Cerca contatti ed attiva un dialogo nei momenti in cui siete lontani, organizzate serate ed eventi dedicati, arricchite le vostre iniziative personali, cercate sempre un contatto fisico, un abbraccio, una carezza, un bacio, cercate il suo sguardo, fategli i complimenti e vedrete che il successo è assicurato, arriverete al suo cuore!

In bocca al lupo con le vostre dichiarazioni, e uscite vittoriose dalla friendzone.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche