Mafalda: i 50 anni del celebre fumetto
Mafalda: i 50 anni del celebre fumetto
Lifestyle

Mafalda: i 50 anni del celebre fumetto

Mafalda
Mafalda

Mafalda è uno dei personaggi più amati in tutto in mondo. Per festeggiare i 50 anni dall'uscita l'Italia la celebra con una serie di eventi.

Mafalda, uno dei personaggi più amati del fumetto, compie 50 anni e l’Italia la festeggia con una serie d’eventi primo tra tutti un incontro a Tempo di Libri, la fiera del libro che si tiene a Milano dal 08 al 12 marzo 2018.

Mafalda la contestataria

Mafalda è un personaggio inventato che è protagonista di una striscia di fumetti realizzata da Joaquin Lavado, noto come Quino. La striscia venne pubblicata dal 1964 al 1973 e nel 1982 fu protagonista di un lungometraggio d’animazione. Il personaggio di Mafalda si ispira a una bambina protagonista del romanzo di David Vinas, Dar la cara, pubblicato in Argentina nel 1962.

La storia di Mafalda

La bambina contestatrice diventa un fumetto grazie a un suggerimento di Julian Delgado, editore di Primera Plana e amico di Quino. La prima striscia del fumetto di Mafalda esce sul settimanale il 29 settembre 1964. Dopo un periodo di inattività dovuto a problemi legali la striscia ricompare il 15 marzo 1965 per uscire giornalmente sul quotidiano El mundo di Buenos Aires.

Da questa nuova pubblicazione vengono inseriti anche altri personaggi secondari come Manolito, Susanita e Felipe. I temi che vengono trattati riguardano l’attualità del tempo e grazie al fatto che la striscia di fumetti esce giornalmente è sempre aggiornata sugli avvenimenti del periodo.

Dal 2 giugno 1968 la striscia di fumetti di Mafalda viene pubblicata su un giornale settimanale, il Siete Dias Illustrados, ma questo comporta che il fumetto non sia più al passo coi tempi considerando che necessita di due settimane di preparazione per la pubblicazione sul giornale settimanale. La striscia di Mafalda smette di essere pubblicata il 25 giugno 1973.

Mafalda in Italia

La striscia di fumetti di Mafalda viene pubblicata in Italia per la prima volta nel 1968 in una antologia pubblicata dalla casa editrice Feltrinelli. Nel 1969 esce una raccolta con il titolo Mafalda la contestataria stavolta pubblicato dalla casa editrice Bompiani. La prefazione al volume che raccoglie le strisce di Mafalda viene scritta da Umberto Eco che paragona il personaggio di Mafalda con quello di un altro fumetto molto famoso in quel periodo Charlie Brown di Charles M. Schultz. I due personaggi hanno la stessa età ma offrono un diverso comportamento nei confronti del mondo. Mafalda e i suoi compagni sono nettamente separati dal mondo degli adulti, questo dimostra la volontà di non integrarsi al mondo degli adulti.

Nel 1970 la striscia di fumetti di Mafalda viene pubblicata in Italia quotidianamente e per un certo periodo da Paese sera, il primo di molti giornali che pubblicheranno la striscia. Per festeggiare i 50 anni dall’uscita della striscia in Italia sono stati organizzati molti eventi. Il primo evento è una mostra itinerante nelle biblioteche italiane e un’altra sarà inaugurata al Museo Diotti di Casalmaggiore ad ottobre con la riproduzione delle strisce originali del fumetto per rendere omaggio alla prima apparizione di Mafalda grazie alla casa editrice Feltrinelli che pubblicò nel 1968 un’antologia. Il 9 marzo 2018 a Tempo di Libri, la fiera dell’editoria di Milano, Magazzini Salani presenterà la collezione completa in Tutto Mafalda.

© Riproduzione riservata

1 Commento su Mafalda: i 50 anni del celebre fumetto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche