×

Funivia Mottarone, medici cautamente ottimisti sul piccolo Eitan: non ha lesioni gravi

Funivia Mottarone: il piccolo Eitan, sopravvissuto alla tragedia, non risulta aver riportato lesioni cerebrali e al midollo.

Funivia Mottarone

La tragedia della funivia Stresa-Mottarone ha precipitato nell’angoscia l’intera Italia. L’incidente è avvenuto lo scorso 23 maggio provocando quattordici vittime. Il piccolo Eitan, di soli 5 anni, si è salvato e non avrebbe riportato lesioni gravi. Il bambino è stato sottoposto a una risonanza magnetica e non sono stati riscontrati danni al cervello e al midollo.

Il presidente del Piemonte Alberto Cirio ha dichiarato che Eitan è sedato ed è un bel bambino. I medici tra poche ore proveranno a svegliarlo.

Oggi il risveglio

Eitan, 5 anni, risponde alle cure, dicono i medici dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove è ricoverato sotto sedazione. La risonanza magnetica a cui è stato sottoposto lunedì non ha evidenziato danni neurologici, sia a livello cerebrale sia a livello del tronco encefalico. I medici intendono quindi iniziare oggi un lento e graduale risveglio.

Funivia Mottarone: le dichiarazioni di Cirio su Eitan

Alberto Cirio si è recato nel pomeriggio del 24 maggio presso l’ospedale infantile Regina Margherita. Il presidente della Regione Piemonte ha rilasciato alcune informazioni su Eitan riportate da Huffington Post. Cirio ha dichiarato: “Il bambino è sedato ed è molto bello. Non ha subito traumi al volto e non dà l’idea di essere precipitato da quell’altezza. Abbiamo pregato insieme all’ambasciatore ed è stato emozionante”.

Funivia Mottarone: le dichiarazioni della zia di Eitan

Intervistata a Repubblica, Aya, la zia di Eitan, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni su quanto accaduto: “Ho saputo quello che è successo dai messaggi di WhatsApp dei miei amici. “Oh mi dispiace”, hanno iniziato a scrivermi” e poi ancora: “Al quarto messaggio ho pensato che fosse caduto un altro missile in Israele. Così ho chiamato mio fratello ma non mi ha risposto, poi mia cognata e neanche lei mi ha risposto. Qualcosa non va. Allora ho scritto ai miei amici ma cosa è successo? Due ore dopo la conferma dei nomi dei carabinieri”. Almeno all’inizio, del piccolo Eitan non si sapeva nulla. Aya ha spiegato: “Non sapevamo dove si trovasse, abbiamo capito che si trattava di lui quando abbiamo visto che non era nell’elenco delle vittime”.

Funivia Mottarone, Eitan sopravvissuto

Il piccolo Eitan è l’unico sopravvissuto della tragedia della funivia Stresa-Mottarone in cui sono morte quattordici persone. Quotidiano.net ha parlato del bambino come un “piccolo guerriero”. Dopo aver perso i genitori e il fratellino ha lottato contro la morte e al momento è ricoverato a Torino presso il reparto Regina Margherita. Ma come è riuscito a salvarsi? Fonti interne dall’ospedale hanno spiegato che “per essere riuscito a sorpavvivere è probabile che il padre, che era di corporatura robusta, abbia avvolto con un abbraccio suo figlio”.

Contents.media
Ultima ora