×

Funivia Stresa-Mottarone, giovane coppia di fidanzati tra le vittime: avevano 23 e 27 anni

C'è anche una giovane coppia di fidanzati tra le persone morte sulla funivia di Stresa-Mottarone: i ragazzi avevano 23 e 27 anni.

Funivia giovane coppia

Tra le quattodici vittime dell’incidente avvenuto sulla funivia di Stresa-Mottarone ci sono anche Serena Cosentino, 27 anni, e Mohammadreza Shahaisavandi, 23 anni: la giovane coppia aveva approfittato della domenica per trascorrere qualche ora insieme ma il disastro li ha fatti morire sul colpo.

Funivia, giovane coppia morta

Lei di origini calabresi e lui iraniane, i due ragazzi risiedevano a Diamante (Calabria). Serena, che aveva studiato a Roma alla Sapienza, da alcuni mesi si era trasferita a Verbania dove aveva vinto un concorso come borsista di ricerca al Cnr Istituto di Ricerca sulle Acque prendendo servizio il 15 marzo. Il fidanzato invece studiava ancora a Roma.

Secondo quanto ricostruito quest’ultimo era andato a trovare la fidanzata a Verbania e insieme, approfittando della giornata di sole e della possibilità di vedere uno dei posti più suggestivi del nord-Italia, avevano deciso di trascorrere un fine settimana di relax.

Poco dopo essere saliti su quella funivia però il dramma: il cavo si è staccato, ha fatto precipitare la cabina e la giovane coppia è morta sul colpo insieme ad altri undici persone. La dodicesima, un bimbo trasportato in ospedale in gravissime condizioni, è deceduto poco dopo l’arrivo nella struttura.

Funivia, giovane coppia morta: il cordoglio del sindaco

La notizia della loro scomparsa ha sconvolto la città di Diamante. Il sindaco Ernesto Magorno ha parlato di “una notizia che non avrei ma voluto dare alla nostra comunità” stringendosi al dolore delle famiglie dei due giovani “che immaginiamo, in questi momenti, devastate da un dolore inenarrabile“.

L’amministrazione, ha continuato, si è subito attivata per essere loro vicini in questo difficile momento e nei contatti con le autorità del luogo dove si è svolto il tragico incidente. Ha infine chiesto all’intera comunità di rivolgere una preghiera per Serena e Mohammadreza e per i loro parenti.

La famiglia di Serena risiede anch’essa a Diamante ed è composta da padre, tecnico antennista, madre, due sorelle gemelle più grandi di lei che esercitano la professione di nutrizioniste ed un fratello più piccolo. Per un periodo la famiglia aveva avuto in gestione un bar, dove sia la ragazza che il fidanzato avevano lavorato. I parenti di quest’ultimo vivrebbero invece in Iran.

Funivia, giovane coppia morta: l’incidente

L’incidente è avvenuto nella tarda mattinata di domenica 23 maggio. Secondo le ricostruzioni un cavo della funivia ha ceduto nel punto più alto del tragitto e la cabina ha cominciato di colpo a retrocedere, ha sbattuto contro un pilone ed è poi precipitata nel bosco.

I soccorritori l’hanno trovata accartocciata contro due tronchi di abete in uno dei punti più impervi del percorso che dal versante piemontese del lago Maggiore collega Stresa al monte Mottarone. Il disastro ha provocato la morte di 14 persone.

Contents.media
Ultima ora