×

Funivia Stresa-Mottarone, l’inchiesta si allarga: altre 11 persone inserite tra gli indagati per l’incidente alla funivia

L'inchiesta sull'incidente della funivia Stresa-Mottarone si allarga: tra gli indagati dalla magistratura figurano undici nuovi soggetti.

Funivia Stresa Mottarone indagati

La Procura ha iscritto 11 nuove persone nel registro degli indagati per la strage della funivia del Mottarone che lo scorso 23 maggio causò un bilancio di 14 vittime. I soggetti su cui indaga la magistratura salgono dunque a quattordici (tra questi due società, la Leitner di Vipiteno e Ferrovie del Mottarone, e i rappresentanti di altre aziende che si sono occupate della manutenzione).

Funivia Stresa-Mottarone: altri 11 indagati

All’inizio erano tre i soggetti indagati, vale a dire il gestore della funivia Luigi Nerini, il direttore d’esercizio Enrico Perocchio e il capo servizio Gabriele Tadini. I reati di cui sono accusati sono attentato alla sicurezza dei trasporti, rimozione o omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, aggravata dal disastro, e falso (contestato al solo Tadini). A questi se ne sono ora aggiunti altri 11 per un totale di 14 indagati.

Funivia Stresa-Mottarone altri 11 indagati: chi sono

Tra questi vi sono:

  • Anton Seeber, presidente del Consiglio d’amministrazione della Leitner;
  • Martin Leitner, consigliere delegato della Leitner;
  • Peter Rabanser, dirigente responsabile del Customer Service della Leitner, delegato per l’ambiente e la sicurezza relativa agli impianti a fune.
  • Rino Fanetti, dipendente che il 22 novembre 2016 eseguì la testa fusa della fune traente superiore della cabina precipitata;
  • Fabrizio Pezzolo, rappresentante legale della Rvs Srl che si occupava della manutenzione delle centraline idrauliche;
  • Davide Marchetto, un dipendente di Pezzolo responsabile tecnico degli impianti a fune;
  • Alessandro Rossi della Sateco srl, che ha effettuato in prima persone le prove magneto-induttive a novembre 2019;
  • Davide Moschitti, che ha controllato l’impianto a novembre 2020 sempre per conto della Sateco;
  • Federico Samonini, legale rappresentante della Scf Monterosa srl che ha fatto interventi di manutenzione e controllo visivo delle teste fuse e le ha sostituite a scadenza ad eccezione di quella della cabina precipitata (la sostituzione era prevista per novembre 2021).

Funivia Stresa-Mottarone, altri 11 indagati: udienza l’8 luglio

L’udienza con la convocazione di tutte le parti davanti al Gip avrà luogo l’8 luglio. Il giudice dovrà formulare il quesito della perizia e affidarlo ad uno o più esperti. Tra le persone offese indicate nell’atto vi sono, oltre ai 14 morti, i 47 familiari delle vittime compreso il piccolo Eitan, l’unica persona uscita viva dall’incidente in cui ha perso parte della sua famiglia.

Contents.media
Ultima ora