×

Come funziona il divorzio breve

default featured image 3 1200x900 768x576

Dopo tanto tempo, finalmente anche in Italia è stato approvato il divorzio breve, ergo, se il rapporto di una coppia si è rotto drasticamente, ora ciò non sarà più un problema per quanto riguarda i tempi di attesa. Vediamo insieme come funziona.

Marito e moglie potranno divorziare senza mettere piede in tribunale, a patto che non ci siano contenziosi tra i due coniugi. Bisognerà però aspettare 3 anni dalla separazione e, in seguito, il divorzio potrà essere ufficializzato dinanzi al sindaco o ad un legale. Approfondiamo meglio la situazione. Se siete coniugi ed avete intenzione di separarvi o di sciogliere definitivamente il vincolo matrimoniale, dovrete presentarvi dinanzi ad un ufficiale dello stato civile del vostro Comune di appartenenza.

L’assistenza dei rispettivi avvocati non è affatto obbligatoria. Ricordate, comunque, che questa è una modalità semplificata, che vi potrà essere accordata nel caso in cui non abbiate figli minori, portatori di handicap, oppure economicamente non autosufficienti. Se poi volete pensarci bene prima di prendere una soluzione così significativa, potrete usufruire di un doppio passaggio dinanzi al sindaco, a distanza di 30 giorni.

Sono nato a Capua il 4 Agosto 1988. Laureato in Filologia classica e moderna e iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Esperto di cronaca nera, sono cresciuto a pane e 'Chi l'ha visto?'. Collaboro con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News, Scuolainforma e, ovviamente, Notizie.it. Per il resto sono un semplice (e appassionato) docente di materie umanistiche alle superiori.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Sono nato a Capua il 4 Agosto 1988. Laureato in Filologia classica e moderna e iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Esperto di cronaca nera, sono cresciuto a pane e 'Chi l'ha visto?'. Collaboro con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News, Scuolainforma e, ovviamente, Notizie.it. Per il resto sono un semplice (e appassionato) docente di materie umanistiche alle superiori.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora