I Fuoricentro chiudono l'anno con “Pia Contessa”
I Fuoricentro chiudono l’anno con “Pia Contessa”
Musicisti

I Fuoricentro chiudono l’anno con “Pia Contessa”

La band milanese dei Fuoricentro chiude l'anno festeggiando il successo del singolo “Pia Contessa”

I Fuoricentro salutano il 2016 con la loro “Pia Contessa”. La band milanese, attiva già da svariati anni nel mondo indie (e non solo), ha avuto un grande rilancio nel corso dell’anno, prima con il singolo “Milano” (dedicata alla loro amatissima città) e ora con questo che vuole lanciare un messaggio ben preciso. Scritta dal cantante Maurizio Camuti, insieme al chitarrista Roberto Arru, la canzone tratta il tema (purtroppo sempre d’attualità) dell’omofobia ma dal punto di vista non di chi viene additato, ma di chi è abituato ad additare nascondendo magari una doppia vita.

Questa Pia Contessa, infatti, è un uomo tutto d’un pezzo che però di notte si trasforma, si traveste e va a cercarsi incontri occasionali con sconosciuti in luoghi il più possibile nascosti. Il tutto viene raccontato come se fosse una favola moderna, con un tono ironico e accompagnato da un tappeto sonoro che mixa il rock degli anni’70 all’elettro-pop anni’80.

Il brano, come potete immaginare, sta ottenendo riscontri molto positivi dal mondo LGBT ed è apprezzata persino da ARCIGAY, che ne ha parlato anche sul suo sito ufficiale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*