×

G20 di Roma, Biden: “Global Minimum Tax aiuterà le persone”. Michel: “Aiutare paesi in difficoltà”

A Roma si stanno svolgendo i lavori con i grandi leader del pianeta. L'allerta per i black Block è massima.

G20 aggiornamenti
G20 aggiornamenti

A Roma si stanno svolgendo i lavori del G20 a cui hanno preso parte i grandi leader del pianeta che, per l’occasione sono stati accolti alla Nuvola dell’Eur. Nel frattempo, stando a quanto riferiscono fonti italiane, da parte del Premier Boris Johnson c’è stato grande apprezzamento per come l’Italia ha gestito il vertice: “Congratulazioni per il tuo G20.

Lo hai gestito brillantemente, hai fatto un gran lavoro”, ha affermato il Primo Ministro. Intanto continua a rimanere massima l’allerta per i black block.

G20 aggiornamenti, Cina e India rifiutano l’impegno di azzerare le emissioni di gas serra

Intanto è stata redatta la bozza delle prime conclusioni che testimoniano quanto è emerso in questa prima giornata di lavori. Si è formata una discrepanza tra l’occidente che mira a diminuire l’emissione dei gas serra e potenze asiatiche come Cina e India che hanno rifiutato di prendere questo impegno in quanto potrebbero pagare un prezzo alto che potrebbe riflettersi sulla crescita della loro economia.

G20 aggiornamenti, Biden “Global Minimum Tax sosterrà le persone”

Il Presidente degli Usa Joe Biden durante il suo intervento nel panel legato all’Economia e alla salute globale ha affermato che la tassazione minima globale sarà in grado di sostenere molte persone: “La comunità’ internazionale, grazie all’accordo sulla tassazione minima globale, sosterrà le persone facendo in modo che le aziende contribuiscano pagando la loro quota”.

Il Presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, ha fatto invece leva sull’importanza di sostenere le persone andando ad agire direttamente sul debito: “Sull’economia, dobbiamo continuare i nostri sforzi per aiutare i paesi in difficoltà.

Per quanto riguarda i diritti speciali di prelievo, dobbiamo agire in modo più’ deciso e rapido. Allo stesso tempo, dobbiamo continuare il lavoro sul trattamento dei debiti”.

G20 aggiornamenti, Fonti diplomatiche: “Obiettivo Oms vaccinare 70% popolazione globale entro il 2022”

Intanto fonti diplomatiche affermano come l’obiettivo posto dall’Oms sia quello di vaccinare almeno il 40% della popolazione mondiale entro la fine del 2021 e il 70% entro il 2022.

Sul fronte della distribuzione dei vaccini hanno inoltre spiegato: “Per conseguire pienamente l’obiettivo di una vera ed equa ripresa, tutti i leader hanno sostenuto che è necessario abbattere le diseguaglianze fra Paesi ad alto e basso reddito nella disponibilità e nella distribuzione dei vaccini”.

G20 aggiornamenti, Putin: “Da alcuni Paesi approccio protezionistico sui vaccini”

Il Presidente Russo Vladimir Putin ha affermato: “Alcuni paesi adottano un approccio protezionistico nei confronti dei vaccini per il Covid e non sono disposti a riconoscere e registrare i vaccini. L’OMS deve aumentare la velocità con cui analizza e autorizza i vaccini e le terapie contro il Covid”.

G20 aggiornamenti, Draghi: “Possiamo guardare al futuro con ottimsmo”

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha già fatto il suo intervento affermando come sia fondamentale affrontare il futuro e le sfide dell’emergenza sanitaria con ottimismo: “È bello vedervi, dopo che la comunità globale ha affrontato la pandemia, il Covid ci ha diviso, e poi anche ‘il protezionismo e il nazionalismo’”. Draghi ha quindi aggiunto: “A circa due anni dall’inizio della pandemia possiamo finalmente guardare al futuro con più ottimismo. Campagne vaccinali di successo e azioni coordinate da parte dei governi e delle banche centrali hanno permesso la ripresa dell’economia globale. Molti dei nostri Paesi hanno lanciato dei piani di ripresa per dare impulso alla crescita, ridurre le diseguaglianze, promuovere la sostenibilità”.

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha messo in evidenza come l’Italia abbia lavorato affinché la ripresa possa essere equa: “Il Global Health Summit di Roma ha visto Paesi e aziende impegnarsi generosamente per fornire vaccini ai Paesi più poveri: dobbiamo essere sicuri di onorare le promesse. Abbiamo raggiunto un accordo storico per un sistema di tassazione internazionale più equo ed efficace. Abbiamo supervisionato l’allocazione di 650 miliardi di dollari come nuovi Diritti Speciali di Prelievo e abbiamo promosso la possibilità di redistribuirli ai Paesi che ne hanno più bisogno”.

G20 aggiornamenti, stretta di mano tra Draghi e Biden

Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato accolto al Nuvola dal Premier Draghi salutandolo con una stretta di mano. Poco prima ad essere accolto dal Presidente del Consiglio è stato la volta del Presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron. Anche qui, dopo essersi stretti le braccia e aver fatto le consuete foto di rito, hanno scambiato alcune parole. Stesso copione anche con il Presidente Turco Erdogan. Non c’è stata invece la consueta stretta di mano con il Presidente del Brasile Jair Bolsonaro. Presente anche la Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen con la quale si sono scambiati, una volta tolta la mascherina, un grande sorriso. Infine a giungere al Nuvola anche Angela Merkel per quello che sarà il suo ultimo G20. Merkel presenzierà anche ai bilaterali il Ministro della finanze Olaf Scholz.

G20 aggiornamenti, Justin Trudeau: “Giornata impegnativa a Roma”

Nel frattempo il Premier canadese Justin Trudeau con un Tweet ha affermato: “Giornata impegnativa davanti a noi al G20 di Roma […] sulla fine della lotta contro il Covid-19, sul sostegno alla ripresa economica globale e sull’assicurarci che le persone di tutto il mondo possano essere vaccinate”.

Contents.media
Ultima ora