×

G20 di Roma, programma e di cosa si parla nell’incontro tra i leader del pianeta

Questo weekend si terrà a Roma il G20, l'incontro tra i capi di Stato e i capi di Governo più influenti del mondo: ecco i temi principali

Mario Draghi_G20

Roma è in fermento per l’arrivo dei capi di Stato che in questo weekend presedieranno il G20. Ma quali saranno i temi principali di discussione? La città, intanto, è già stata bloccata con un’area rossa di 10 chilometri e più di 2000 agenti coivolti.

G20 a Roma: l’agenda italiana ha definito quali sono le tre priorità

Persone, pianeta e prosperità. Le tre P, raccolte dall’agenda italiana che racchiudono e riassumono quale sarà il senso di questo G20, che si terrà tra 30 e 31 ottobre, nella Capitale italiana. Il focus della discussione verterrà sull’eliminazione delle disuguaglianze sociali ed economiche a livello globale, inasprite dall’emergenza Coronavirus, che ha messo alle strette il mondo negli ultimi due anni.

G20 a Roma, il programma dell’agenda italiana

Sull‘agenda italiana si può leggere quale sarà l’obiettivo del G20: “L’umanità si trova oggi ad affrontare ingenti sfide globali, con impatti diretti sulla vita e il benessere della popolazione mondiale. Oggi, più che mai, si rende necessario uno sforzo condiviso di responsabilità e di lungimiranza da parte della comunità internazionale. La pandemia ha causato danni profondi, incidendo negativamente sui sistemi sanitari, sugli indici di povertà e sull’andamento dell’economia globale, venendosi a sommare alle altre grandi sfide dei nostri tempi, dai cambiamenti climatici alla lotta contro le disuguaglianze.

Ha anche evidenziato una lezione essenziale: nell’epoca in cui viviamo, i problemi locali possono rapidamente trasformarsi in sfide globali. Non si può quindi prescindere da soluzioni comuni, che ci consentano davvero di ricostruire meglio, adottando tecnologie e strumenti innovativi per assicurare una crescita più verde e resiliente”.

G20 a Roma, si guarda oltre la crisi pandemica

“Guardando oltre la crisi, vogliamo inoltre assicurare una ripresa veloce, incentrata sulle necessità delle persone.

Ciò implica un’attenzione particolare alla tutela dei soggetti e dei Paesi più vulnerabili, all’empowerment femminile, al ruolo dei giovani. Significa sostenere il lavoro, la protezione sociale, la sicurezza alimentare. Dobbiamo creare le condizioni per un rilancio che sia ambizioso, efficace e sostenibile. Un rilancio più efficiente, fondato anche su un migliore impiego delle energie rinnovabili e un chiaro impegno alla protezione della stabilità climatica e dell’ambiente.”

Contents.media
Ultima ora