Galileo quiz scuola guida: come funziona e consigli
Galileo quiz scuola guida: come funziona e consigli
Scuola

Galileo quiz scuola guida: come funziona e consigli

quiz patente

I nuovi quiz patente B per l'anno 2017-2018 che trovi nella simulazione d'esame di Galileo quiz sono quelli rilasciati dal ministero. Scopri alcuni consigli.

Il sogno di ogni ragazzo che compie 18 anni è quello di prendere immediatamente la patente di guida. Per farlo dovrà iscriversi a una scuola guida, oppure studiare da privatista, e sostenere la maggior parte del Galileo quiz che permette di dare una solida base in vista dell’esame.

Galileo Quiz

Le schede per gli esami della patente B, (ma valide anche per A e A1) sono composte da 40 domande. Queste sono 2 per ogni argomento primario e l’ultima per gli argomenti secondari. Insomma proprio come accade nella vera prova d’esame della patente. Per quanto riguarda le tempistiche si hanno massimo 30 minuti di tempo per completare il test Galileo online. Se commetti meno di 5 errori avrai superato la simulazione di prova. Molte sono le persone che soprattutto in rete cercano di sapere quante sono le domande all’esame per la patente di guida. Fra queste molte temevano che fossero aumentate da 40 a 60.

Da dicembre 2013 in effetti sono state inserite più di 700 nuove domande, un po’ più difficili delle precedenti, che hanno fatto arrivare a oltre 7000 i possibili quesiti che un candidato potrà trovarsi davanti in sede d’esame.

Una volta appurato che durante le esercitazioni con il Galileo quiz si commettono pochi o zero errori si può pensare di iscriversi all’esame di teoria della patente. Per farlo si possono seguire due strade ben distinte e separate. Qualora abbiate seguito i corsi teorici della scuola guida vi basterà far sapere al responsabile della scuola l’intenzione di sostenere l’esame. Si occuperà lui di tutto direttamente con la motorizzazione. Se invece avete preferito prepararvi come privatisti dovete contattare direttamente voi la motorizzazione e iscrivervi in una delle date disponibili. Esattamente come per il Galileo quiz sarà sufficiente commettere 4 o meno errori per passare l’esame.

Una volta superato vi sarà consegnato il foglio rosa che vi permetterà di provare a guidare in attesa dell’esame praticato.

Molto importante sapere che si può guidare la macchina con il foglio rosa solamente a determinate condizioni. Ovvero solo se accompagnati da una persona che ha la patente da più di dieci anni. Consigliabile comunque sostenere il maggior numero possibile di guide con gli istruttori delle scuole guida. Questi vi daranno i giusti consigli e indicazioni per superare al meglio l’esame pratico.

Consigli

Studiare è fondamentale per poter superare l’esame, ma anche la conoscenza di alcuni trucchi può essere decisiva all’esame. Uno in particolare vi aiuterà. Attraverso uno studio approfondito di tutte le domande si è riusciti a individuare quelle parole che si trovano soltanto nelle domande vere. Naturalmente si è trovato anche quelle parole che si trovano soltanto nelle domande false. Per cui se nella domanda compare una di queste parole (la lista è facilmente reperibile su internet) già saprete se la domanda è vera oppure è falsa.

A questo punto ci si potrà domandare: ma come si possono ricordare tutte queste parole? La risposta è semplice, basterà crearsi in mente solo qualche frase che contiene le parole da ricordare.

L’importante sarà però creare poche frasi (un numero di 4 già sarebbe perfetto), di cui la metà con parole presenti solo nelle frasi vere, e l’altra metà con parole presenti solo nelle frasi fatte. Il resto lo faranno il vostro studio e il vostro allenamento

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche