Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Gallitelli premier, chi è il candidato di cui ha parlato Silvio Berlusconi
Politica

Gallitelli premier, chi è il candidato di cui ha parlato Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi lancia Leonardo Gallitelli premier: “è una persona molto capace, il generale dei carabinieri; esempio di qualcuno che non viene dalla politica, che possa essere visto come una garanzia”, afferma Berlusconi. E’ un uomo del mondo del lavoro, dell’impresa, del terzo settore, che deve essere visto positivamente per i traguardi raggiunti. L’annuncio è avvenuto durante la trasmissione ‘Che tempo che fa‘ di Fabio Fazio: una lungua conversazione in cui Berlusconi parte da alcuni aneddoti legati alla sua infanzia, dal disaccordo con lo Ius Soli, fino all’attaco del M5s e al lancio del candidato premier Gallitelli.

Gallitelli premier, chi è

Il generale Leonardo Gallitelli è nato a Taranto il 9 giugno 1948. Da tenente e capitano ha maturato diverse esperienze di Comando, oltre che aver partecipato al Nucleo Investigativo di Torino, con importanti compiti per la lotta al terrorismo e ai sequestri di persona. Ha ricoperto l’incarico di capo del II Reparto del Comando generale, ruolo di massima responsabilità all’interno della struttura operativa dell’Arma nel contrasto a tutte le manifestazioni delinquenziali che interessano il Paese e l’estero.

Dal 2015 è responsabile dell’ufficio antidoping italiano. Secondo Berlusconi, il candidato Leonardo Gallitelli è un nome che fa da esempio al tipo di identità che sta cercando.

Gallitelli dedito al lavoro

Nel 2008 il generale si diceva che il generale abbia fatto solo quattro giorni di ferie in tutto l’anno. Entrava in ufficio alle sei del mattino, e ne usciva a sera inoltrata. Il 12 giugno 2009 Leonardo Gallitelli è stato nominato Comandante generale dell’Arma dal Consiglio dei ministri. Tra le reazioni alla sua nomina si ricorda quella dell’allora Ministro della difesa, Ignazio La Russa, che disse: “È stata una scelta molto difficile perché erano più d’uno i generali allo stesso livello di grado e di capacità ed è stato duro scegliere. È stata una scelta ponderata, su mia proposta, accolta con soddisfazione da tutto il Consiglio dei Ministri, che ha espresso grande apprezzamento verso il nuovo comandante generale dell’Arma Leonardo Gallitelli”. I responsabili Difesa e Sicurezza del Partito Democratico, Roberta Pinotti e Marco Minniti esprimono “grande apprezzamento per la nomina a comandante generale dei Carabinieri, una scelta eccellente per competenza ed esperienza.

Siamo certi che il generale Gallitelli saprà svolgere al meglio il delicato compito al quale è stato chiamato”.

Berlusconi lavora sul presente

Silvio Berlusconi, continuando il suo discorso a ‘Che tempo che fa’, considera il presente su cui sta lavorando molto attivo e propositivo. Riconosce gli errori del passato e il superamento di un periodo non facile nonostante la difficoltà delle conseguenze che hanno portato a tali errori. Vede in Gallitelli premier una scialuppa di salvataggio per i nuovi obiettivi, che, spera, porteranno gli italiani a non votare il Movimento 5 stelle. Il mondo di Gallitelli è quello della fatica e della dedizione, che può essere una svolta per la politica italiana.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche