×

Garavaglia: “Vaccini ai turisti in vacanza solo in casi eccezionali, altrimenti è caos”

Il titolare del Turismo Garavaglia ha affermato che effettuare i vaccini ai turisti sarà possibile ma solo in casi eccezionali.

Garavaglia vaccini turisti

Il ministro al Tuismo Massimo Garavaglia si è detto favorevole all’ipotesi di effettuare i richiami dei vaccini ai turisti stranieri che vengono in Italia o agli italiani che si muovono per un periodo particolarmente lungo.

Garavaglia sui vaccini ai turisti

Intervenuto al Festival dell’Economia di Trento, l’esponente del governo ha spiegato che le Regioni, chi più chi meno, hanno raggiunto una copertura importante e dunque quest’estate sarà possibile avere dei margini per trattare le eccezioni relative ai vacanzieri. “Certo se diventa una regola diventa un caos“, ha ammesso.

Garavaglia ha inoltre fatto il punto sulle operazioni portate avanti dal governo per aiutare il turismo trentino. Per il settore della montagna è stato creato un fondo da 700 milioni, poi passati a 800.

Un altro esempio è il sostegno agli alberghi, sia dal punto di vista dei ristori che delle misure finanziarie per la riqualificare le strutture (1,8 miliardi di euro che poi diventano 3 con l’effetto leva) e della decontribuzione per la cassa integrazione. “Si deve quindi uscire dall’intervento dello Stato e aiutare le aziende a fatturare. Perché il vero obiettivo è tornare a far fatturare le imprese il prima possibile“, ha concluso.

Garavaglia sui vaccini ai turisti: le Regioni si stanno organizzando

Intanto le Regioni si stanno organizzando per garantire i richiami in vacanza a chi trascorre periodi lunghi in una regione diversa da quella di residenza. Ad esempio Piemonte e Liguria hanno già siglato l’accordo e i cittadini del primo territorio, che spesso trascorrono settimane nelle località delle province di Imperia e Savona, potranno ricevere qui la seconda dose. “Serve però l’autorizzazione del generale Figliuolo, spero che arrivi perché credo che il pubblico debba imparare sempre di più a essere flessibile e andare incontro alle esigenze delle persone“, ha sottolineato il governatore piemontese Alberto Cirio.

Garavaglia sui vaccini ai turisti: ipotesi sito web per prenotazioni

L’ipotesi per la gestione delle seconde dosi in vacanza potrebbe essere quella di utilizzare un sito web in cui possono registrare la loro manifestazione di interesse a vaccinarsi coloro che, per svariati motivi, non hanno titolo a richiederlo normalmente e dunque anche coloro che trascorrono lunghi periodi in una regione diversa dalla sua. E’ quello che vorrebbe fare la Puglia e si potrebbe estendere anche agli altri territori, ma è necessario che la struttura commissariale accolga il piano della Conferenza. Il problema da risolvere riguarda il collegamento di tutte le Regioni tramite una rete dell’anagrafe vaccinale.

Contents.media
Ultima ora