×

Gas, Draghi e Di Maio oggi in Algeria per ridurre la dipendenza dalla Russia

Draghi e Di Maio si recheranno in Algeria per sottoscrivere un accordo per la fornitura di gas volto a diminuire la dipendenza italiana dalla Russia.

Di Maio Draghi Algeria

Il Premier Mario Draghi e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio si recheranno oggi nella capitale dell’Algeria per concludere accordi sulle forniture di gas volti a ridurre la dipendenza dell’Italia dalla Russia.

Di Maio e Draghi in Algeria

A rendere nota la visita è stato lo stesso titolare della Farnesina spiegando che “purtroppo siamo in ritardo come Paese e avremmo dovuto diversificare molto prima“. Avendo “tanti partner e amici nel mondo” è però possibile iniziare a diversificare le importazioni di gas, e proprio a questo sono servite le sue recenti missioni in Algeria, Qatar, Congo, Angola, Mozambico e Azerbijan. Tutti paesi che, ha evidenziato Di Maio, si sono detti disponibili ad aumentare le forniture all’Italia.

Ad accompagnare Draghi ci saranno il Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani e l’Amministratore delegato di Eni Claudio Descalizi, che recentemente ha visitato i paesi partner del Nordafrica per cementare la collaborazione storica con Sonatrach e definire le opportunità di aumento della fornitura di gas attraverso il gasdotto TransMed.

L’accordo per la fornitura di gas

Le stime sostengono che l’offerta di gas dall’Algeria possa raddoppiare, con 9 miliardi di metri cubi aggiuntivi rispetto ai 10 miliardi affluiti in Italia nel 2021 (a cui si aggiungono le forniture ad altri operatori italiani ed esteri per un totale di 21 miliardi nel medesimo anno).

Contando che dalla Russia attualmente riceviamo 29 miliardi di metri cubi di gas, l’accordo cn l’Algeria dovrebbe dunque permettere di sostituire almeno un terzo della fornitura da Mosca entro l’autunno.

Contents.media
Ultima ora