> > Gas, ripresa dei flussi dopo l'esplosione di Baumgarten

Gas, ripresa dei flussi dopo l'esplosione di Baumgarten

gas

Il gas riprende il flusso normale dopo l'incidente avvenuto in Austria che ha visto 18 feriti e un morto. Anche in Italia non c'è pericolo di blocco

Gas provoca un’esplosione gravissima in Austria, a Baumgarten an der March.

Si contano numerosi feriti e una vittima. Paura ancestrale per i timori sulla garanzie delle forniture e, conseguentemente, sulla complessiva tenuta del sistema. Lo scontro fra il ministro dello Sviluppo, Carlo Calenda, e il governatore della Puglia, Michele Emiliano, riprende a farsi sentire. I flussi di gas dal gasdotto Trans Austria Gasleitung sono comunque ripresi nella serata di martedì.

Gas, Snam: ripresa

I flussi di gas dal gasdotto Trans Austria Gasleitung, attraverso le linee che transitano da Tarvisio – Udine, hanno ripreso il loro flusso martedì sera alle 21.

Lo conferma Marco Alverà, a.d. di Snam, che spiega: “Se il blocco all’approvvigionamento di gas dalla Russia fosse continuato, il sistema italiano avrebbe retto a lungo”. Lo ha garantito confermando che il Mise si è mosso molto bene, facendo avviare tempestivamente il piano d’emergenza nazionale. Tale incidente dimostra la resilienza del sistema italiano. Dunque, la sicurezza è garantita dagli stoccaggi messi a disposizione da Snam.
Il nostro Paese – ha commentato Alverà – ha una situazione invidiabile per le riserve di stoccaggio di gas con un rapporto tra stoccaggio-domanda tra i più alti al mondo“.

Alverà ha riportato la medesima posizione del ministro dello Sviluppo Carlo Calenda sul Tap, il progetto del gasdotto trans adriatico tra l’Italia e i giacimenti di gas del Mar Caspio aggiungendo infine: “Più fonti ci sono e meglio è per i cittadini. La concorrenza, come è evidente, fa abbassare i prezzi in bolletta e garantisce maggiore sicurezza complessiva“.

Gas, Snam: flusso in Italia

Il gasdotto che porta il gas russo in Italia è tra i più sicuri al mondo.

Questo grazie alla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, all’ampia disponibilità di stoccaggio e ai piani di emergenza elaborati dal MISE, sistemi decisamente apprezzati in Europa. I flussi di gas dal gasdotto Trans Austria Gasleitung attraverso le linee che transitano da Tarvisio (Udine) sono ripresi ieri sera alle 21. Lo ha confermato il portavoce di Snam a seguito dell’esplosione dell’impianto di distribuzione di Baumgarten an der March. La situazione aveva bloccato la distribuzione di metano in Italia.

Snam aveva già annunciato la ripresa dei flussi entro la mezzanotte e così continua.

Snam

Circa un anno fa il presidente Sergio Mattarella aveva sottolineato l’importanza nella fornitura di gas Snam dicendo: “Snam è stata protagonista nelle tappe fondamentali della metanizzazione in Italia e in Europa e fattore fondamentale di industrializzazione e di competitività e stabilità delle forniture di energia. Quella di Snam in questi 75 anni è una lunga storia che si intreccia strettamente a quella del nostro paese, con l’affermazione di una visione imprenditoriale basata su capacità di futuro, sostenibilità e responsabilità sociale, volta a creare valore condiviso per la comunità”. Una visione ottimistica che deve andare avanti nel tempo. Una realtà quella della fornitura del gas che vuole maggiore sicurezza per evitare catastrofi annunciate.