Gattina picchiata da un uomo crudele. Ecco la storia
Gattina picchiata da un uomo crudele. Ecco la storia
Animali

Gattina picchiata da un uomo crudele. Ecco la storia

Gattina picchiata da un uomo crudele. Ecco la storia
Gattina picchiata da un uomo crudele. Ecco la storia

Le immagini della gattina Lord, non hanno spezzato il cuore dei suoi soccorritori. Un uomo di Taiwan la picchiava ogni volta che non gli obbediva.

Quando sono in età così tenera, i gatti preferiscono mangiucchiare il cibo direttamente dalle mani dei loro padroni. Un’abitudine che, ovviamente, perdono diventando grandi. Purtoppo, però, a quest’uomo infastidiva che Lord lo mordesse mentre lui la nutriva. Ecco perchè la colpiva più volte e così tanto da essere costretto, alla fine, a portarla in ospedale. Qui, la gatta era giunta addirittura in fin di vita. Sono foto scioccanti, quelle che documentano la violenza protratta nei confronti dell’animale e che sono state pubblicate dallo Spring Animal Hospital, esattamente la clinica dove Lord è stata soccorsa.

Il dott. Lin è il veterinario che si è preso cura della gattina e si è dichiarato assolutamente furioso per il modo in cui la bestiola è stata trattata: “Se un proprietario si rivela aggressivo – ha spiegato – è del tutto normale che il gatto reagisca mordendolo o graffiandolo.

Ma picchiare un gatto è soltanto una soluzione a breve termine, perchè lo rende più rabbioso nel lungo periodo”. Quando Lord è arrivata in clinica, aveva chiari segni di una commozione cerebrale. Tremava tutta e gli occhi non riuscivano a mettere a fuoco. Le mancava anche buona parte del pelo, proprio nelle zone dove era stata percossa.Fortunatamente, una radiografia aveva scongiurato il pericolo di ossa rotte. Totalmente terrorizzata, la gattina si mostrava molto schiva e recalcitrante, se i veterinari provavano ad avvicinarla. Purtroppo aveva una brutta ferita sul naso e c’era necessità di qualche punto di sutura.

Alla micina venne concesso di passare la notte in ospedale senza ulteriori spese e proprio per poterle fornire il tempo di risollevarsi dal trauma. Ma i veterinari si sono subito rifiutati di rimandare la gatta a casa assieme al padrone. Lord, ora, ha bisogno di una nuova famiglia. E chiunque sarà il suo prossimo proprietario dovrà comportarsi con lei in modo molto cauto, dal momento che resterà sicuramente, e ancora per molto tempo, spaventata e sfuggente.

L’animale, infatti, dovrà imparare nuovamente a fidarsi degli uomini. Un processo che potrebbe essere reso più semplice dalla presenza di un altro gatto.

“Chiunque sia capace di fare una cosa del genere a un animale – ha aggiunto il dott. Lin – potrebbe tranquillamente essere in grado di farlo anche a una persona”. Lo sdegno e l’indignazione che si sono sollevati in rete per la storia di Lord è davvero incommensurabile e sono già in molti a chiedere che il colpevole venga punito almeno con una multa, per questo protratto abuso.

Purtroppo non si tratta dell’unico caso. Sono molti i gatti che purtroppo subiscono maltrattamenti nel corso della loro vita. L’abuso può manifestarsi sottoforma di aggressioni fisiche o di punizioni troppo dure. Ma anche la sofferenza silenziosa di un abbandono può essere considerato tale. Quando l’abuso ha luogo durante la delicata fase dello sviluppo, può ripercuotersi sull’animale e condizionarlo per il resto della vita.

E questo, anche se il gatto viene portato via dall’ambiente in cui lo ha subito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche