Genoa, Ivan Juric: "Andremo a Torino per giocarcela"
Genoa, Ivan Juric: “Andremo a Torino per giocarcela”
Sport

Genoa, Ivan Juric: “Andremo a Torino per giocarcela”

juric
Ivan Juric, tecnico del Genoa

Ivan Juric, allenatore del Genoa, ha parlato questo pomeriggio in conferenza stampa in vista della sfida di domani sera allo Stadium contro la Juventus

Al Centro Sportivo Signorini ha parlato Ivan Juric, tecnico del Genoa, alla vigilia della sfida che domani (ore 20.45) la sua squadra dovrà affrontare allo Stadium contro la Juventus, fresca di qualificazione alle semifinali di Champions League.

L’allenatore dei rossoblu parla subito della situazione inerente ai giocatori a sua disposizione. Morosini ha problemi alla caviglia e non ci sarà mentre Goran Pandev è recuperato. Ha avuto un problema alla schiena ma, con la sua esperienza, sa perfettamente gestirsi e quindi non ci sono problemi”.

Dalla trasferta in Piemonte cosa potrà trarre il Grifone? “Abbiamo adesso sei gare da giocare da qui alla fine. Cercheremo sempre di dare il massimo tenendo presente che andremo ad affrontare il top delle formazioni italiane e una delle migliori in Europa. La Juventus che troveremo sarà stra-motivata. Non è una formazione che ha cali di concentrazione”.

Evidente che non si possa non parlare dell’ultima gara pre Pasquale contro la Lazio. “Abbiamo fatto bene ma non benissimo.

Dobbiamo migliorare ancora. Qualche errore anche contro i romani l’abbiamo commesso. Certo le buone prestazioni regalano autostima.Comunque saranno i giocatori che dovranno mettere in mostra la loro capacità di ritornare a giocare come accadeva sino a gennaio”.

Mancherà lo squalificato Rigoni.Probabilmente sposterò Ntcham lasciandolgi maggior libertà d’azione. Ci mancano alcuni giocatori come Izzo, senza di lui perdiamo davvero tanto. La squadra però dovrà giocare libera da pensieri, con il cuore”.

E’ tornato al gol sabato scorso Giovanni Simeone, migliorato pure lui rispetto al recente passato? “Nonostante la rete credo che potesse fare meglio – prosegue Juric – Abbiamo ripreso a lavorare in settimana sulle sue manchevolezze. In area di rigore certamente è forte ma sul prato verde deve comunque fare meglio”.

Un altro giocatore tornato in campo è stato Veloso la cui assenza si era sentita molto. “Non so ancora se riuscirà a tenere per tutta la gara. Sabato scorso nel periodo che è stato in campo ha fatto bene.

Facciamo un passo alla volta con lui. Non giocava in pratica dalla gara interna contro il Palermo, poi si era fatto subito male a Napoli. Ha lavorato bene in settimana, mi auguro che anche la sua condizione fisica migliori”.

Non mancano due parole sul portiere Lamanna. “Lamanna è un ottimo portiere a mio avviso. Si è trovato per la prima volta a dover superare qualche problemino, credo però che stia tornando a giocare al top come aveva fatto ad inizio stagione”.

Qualche perplessità invece la regala Cataldi. “Cataldi non è tanto valutabile. In fondo alla Lazio giocava poco o niente. Sabato però ha fatto bene nella mezz’ora in cui è sceso in campo. Ha grosse probabilità di giocare domani”. Infine Laxalt, diffidato, potrà riposare? “E’ un po la mia preoccupazione in vista della successiva gara contro il Chievo che è importante per noi. Potrebbe anche giocare ma ancora non ho deciso in merito”.

Ma, alla fine, quanto crede il Genoa nel far risultato a Torino, contro una squadra che allo Stadium vince sempre? “Noi ci crediamo.

Sappiamo che sarà dura, che dovrà anche girarci tutto bene. Loro sono ovviamente favoriti ma io sono fiducioso che faremo una buona gara”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche