Genova, estratto vivo un cane dalle macerie del ponte crollato
Genova, estratto vivo un cane dalle macerie
Attualità

Genova, estratto vivo un cane dalle macerie

Genova, estratto vivo un cane dalle macerie

È stato salvato perché si è messo ad abbaiare. Un cane è stato estratto vivo dalle lamiere di un'auto sommersa dai detriti del ponte crollato.

È stato salvato perché si è messo ad abbaiare. Continuano senza sosta le ricerche dei dispersi sotto le macerie del ponte Morandi a Genova. Nel pomeriggio di mercoledì 15 agosto 2018, i soccorritori hanno estratto vivo dalle lamiere di un auto, un cane. L’animale stava presumibilmente viaggiando insieme al suo padrone, che purtroppo non ce l’ha fatta.

Estratto vivo

I Vigili del fuoco continuano le ricerche dei dispersi sotto le macerie del ponte Morandi, crollato per un cedimento strutturale il 14 agosto 2018. Nelle operazioni di soccorso si presta attenzione a qualsiasi segnale, anche ad un abbaiare. Proprio grazie ai guaiti di un cane è stato possibile estrarre vivo l’animale. Purtroppo il suo padrone non ce l’ha fatta, aggiungendosi alla lunga lista di vittime del ponte Morandi. La quota dei morti sale a 39 decessi accertati, tra cui tre bambini di 8, 12 e 13 anni, e 6 persone straniere (3 cileni e 3 francesi). Ci sono anche 16 feriti, di cui 12 in codice rosso, e una decina di dispersi.

I 10 dispersi

Le operazioni di soccorso proseguono, ma – come riportato anche da Tpi News – le possibilità di ritrovare i 10 dispersi ancora in vita sono scese vertiginosamente.

Il 15 agosto 2018 le operazioni di soccorso erano anche state sospese perché si temeva che il ponte Morandi potesse nuovamente crollare nella parte del pilone autostradale rimasta pericolante, in zona via Campi.

Evacuazione

Il Comune di Genova ha annunciato in un comunicato di aver fatto evacuare 11 palazzi e 440 persone nella zona interessata dal crollo. Secondo quanto riportato anche da Tpi News non ci sarebbe un effettivo pericolo per gli abitanti delle case adiacenti la struttura, ma si tratterebbe di un’ulteriore precauzione. Intanto il capo del dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli ha dichiarato che il numero dei feriti e delle morti possa aumentare, in quanto sono ancora in corso le operazioni di rimozione dei detriti caduti. Tanta solidarietà da parte dei media nei confronti della tragedia del ponte, in prima linea il comico genovese Luca Bizzarri. “Forza Genova, forza città mia” rincuora l’attore sui social, ma intanto teme che nessuno pagherà per quanto è successo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Danneo
Andrea Danneo 191 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.