×

GF Vip, Marco Predolin dopo la squalifica: “mi riprenderò quello che mi è stato tolto dai cogl** e dai frustrati”

Condividi su Facebook

Marco Predolin, dopo essere stato cacciato, si sfoga per la prima volta dopo la squalifica dal GF Vip per la bestemmia e le accuse di omofobia.

L’avventura di Marco Predolin al Grande Fratello Vip è finita prima del previsto. Il presentatore era uno dei concorrenti più quotati, soprattutto per se stesso, e la sua espulsione dal programma ha rattristato i molti fan che amavano le sue uscite trash, e lo stesso concorrente che era convinto di poter arrivare all’ultima puntata da vincitore.

Predolin, comunque, come era prevedibile non ha preso affatto bene il suo allontanamento dalla trasmissione. Considerando anche che nella scorsa puntata non gli è quasi stata data la possibilità di spiegarsi, la sua furia, scatenatasi in questi ultimi giorni a mezzo social, era abbastanza prevedibile.

Cosa è successo a Marco Predolin, perché è stato escluso? Per aver bestemmiato, andando contro una delle regole auree della trasmissione. Il presentatore, accusato in maniera pesante anche per aver mostrato comportamenti omofobi, ha provato a scusarsi.

Lo ha fatto attraverso una lunga diretta su Instagram Stories, affiancato dalla compagna Laura Fiini e dalle figlie Bianca e Gilda.

Marco Predolin

Marco Predolin si spiega

“Volevo salutare tutti i gay d’Italia intelligenti e parlare con loro spiegando la mia posizione che non è assolutamente omofoba.

Tutto è stato travisato, io sono amico dei gay, scherzo con loro e loro scherzano con me. Lavoro con persone della radio che sono dichiaratamente gay. Per quelli frustrati, che vivono male questa condizione, non posso dire niente. Le mie figlie e Laura la stanno vivendo male, è stata una batosta. Se posso aver offeso qualcuno, mi sono scusato e continuo a farlo. Non voglio offendere nessuno, né la religione né tantomeno i gay.”.

E, ancora, sempre più infervorato continua la sua arringa e si concentra nel voler difendere a tutti costi la sua persona e le sue scelte da “amico dei Gay”, questa volta parlando dei pessimi atteggiamenti tenuti nei confronti di Cristiano Malgioglio: “Non siate inca**ti, piano piano mi riprenderò quello che mi è stato tolto dai cogl**, dai frustrati e da tutti coloro che si nascondono dietro un computer. Ho rivisto quello che ho detto su Malgioglio, non ho fatto altro che fare un’allegoria: eravamo a Tristopoli e ho detto “Se non ci date il rhum brucio il set del GF e sul rogo metto Malgioglio”.

Avrei potuto fare il nome di un’altra persona. (…) Tante categorie sono attaccate, ci sono barzellette sui siciliani e sui carabinieri e nessuno si è mai offeso. Ma bisogna stare attenti a non offendere i gay.”.

Marco Predolin e la bestemmia incriminata

Per finire, in questo tentativo infinito di giustificazioni e precisazioni, il conduttore ha deciso di parlare – finalmente!- anche di ciò che ha decretato la sua espulsione dal programma: l’aver bestemmiato. Chi, però, si aspettava, come era giusto che fosse, delle semplici scuse, rimarrà deluso.

Marco Predolin, non contento delle pessime e molteplici brutte figure fatte, è intervenuto malamente sulla bestemmia che gli è costata l’espulsione dal programma: “Su quel “mannaggia…” intendevo la cantante, Madonna! Scherzo, credo di aver spiegato in diretta la mia ignoranza, lungi da me voler offendere tutti gli dei di questo mondo, sono pulito e tranquillo.”. Una battaglia persa, quindi: le scuse per il presentatore sembrano non essere contemplate nel suo vocabolario.

E, infatti, dando prova di non aver affatto compreso lo sbaglio fatto, coltiva ancora la speranza di tornare nella casa: “Io ho sbagliato, loro hanno applicato un regolamento. Ma stiamo parlando di un gioco. Cercherò con Canale 5 di trovare una soluzione per non essere escluso da tutto.”. Marco Predolin ce la farà a varcare nuovamente la porta rossa, e tornare ad essere un concorrente?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.