×

Giacomo Sartori, ritrovati il portafogli e due mazzi di chiavi del 30enne scomparso da Milano

Nel giardino di Indro Montanelli a Milano sono stati trovati il portafogli e due mazzi di chiavi di Giacomo Sartori, 30enne scomparso.

Giacomo Sartori

Nel giardino di Indro Montanelli a Milano sono stati trovati il portafogli e due mazzi di chiavi di Giacomo Sartori, 30enne scomparso dopo essere rimasto vittima del furto del suo zaino. 

Giacomo Sartori, ritrovati il portafogli e due mazzi di chiavi a Milano

Dopo il ritrovamento della macchina di Giovanni Sartori, sono stati trovati anche il portafogli e due mazzi di chiavi, nel giardino Indro Montanelli di Milano. Lo ha riferito l’associazione Penelope, sempre in collegamento con la famiglia del 30enne scomparso nel nulla dopo aver subito un furto in un’enoteca zona Porta Venezia a Milano. Per la seconda volta gli avevano rubato il computer aziendale, il portafoglio e altri effetti personali.

La sua auto è stata trovata ieri, 22 settembre, in un’area verde usata come parcheggio in un agriturismo tra Casorate Primo e Motta Visconti. Al suo interno era presente un biglietto di non pagamento del casello autostradale. 

Giacomo Sartori, ritrovati il portafogli e due mazzi di chiavi: il falso allarme a Torino

Nelle ultime ore molte persone hanno segnalato all’associazione Penelope un ragazzo molto simile a Giacomo nella stazione di Torino.

Sono subito scattati gli accertamenti ma il fratello ha confermato che non si tratta di lui. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire quello che è accaduto. L’unica cosa certa è che l’ultima cella che ha agganciato il suo telefono è a Motta Visconti. Nessuno sa perché si trovava lì, visto che non era mai stato in quelle zone. Secondo le forze dell’ordine potrebbe aver deciso di seguire il segnale del computer tramite un’applicazione sul telefono.

Giacomo al telefono con la famiglia era molto scosso per il furto subito, ma nessuno avrebbe mai immaginato che potesse scomparire. 

Giacomo Sartori, ritrovati il portafogli e due mazzi di chiavi: non si era mai allontanato

L’associazione Penelope ha confermato che Giacomo non si era mai allontanato da casa senza dare sue notizie. La famiglia ha smentito qualsiasi ipotesi di disagio o malessere. Il ragazzo non aveva mai manifestato atteggiamenti che possono far pensare ad un allontanamento volontario da casa. Su Facebook è nata una pagina con tutte le informazioni utili per trovare Giacomo Sartori. Sono state condivise foto e altri dettagli utili alle ricerche. 

Contents.media
Ultima ora