×

Giallo di Caronia, archiviate le indagini sulla morte di Viviana Parisi e Gioele

Giallo di Caronia, archiviate le indagini sulla morte di Viviana Parisi e Gioele dietro richiesta della procura e valutazione del giudice terzo

Viviana Parisi e il piccolo Gioele

Giallo di Caronia in Siclia, sono state ufficialmente archiviate le indagini sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele avvenuta nelle ore fra il 3 ed il 4 agosto 2020: il Giudice per le Indagini preliminari del tribunale di Patti Eugenio Aliquò ha infatti sciolto la riserva che aveva avocato lo scorso 22 ottobre per studiare il fascicolo ed ha accolto la richiesta avanzata dalla procura.

Giallo di Caronia, archiviate le indagini: il Gip scoglie la riserva e “dà ragione” alla Procura

Per la magistratura inquirente che si è occupata del tremendo caso infatti non ci sono soggetti terzi su cui esercitare l’azione penale, questo perché all’esito delle indagini della magstratura Viviana uccise Gioele e poi si suicidò. Il corposo provvedimento che motiva, come stabilito dalla procedura penale italiana, quella decisione è lungo 495 pagine.

Non è più un “giallo” quello di Caronia, archiviate le indagini: i legali di Daniele si erano opposti

E quello stesso pronunciamento è di fatto atto di rigetto dell’istanza di opposizione alla richiesta di archiviazione che era stata formulata dalla famiglia di Daniele Mondello, rappresentata dagli avvocato Pietro Venuti e Claudio Mondello, a loro volta coadiuvati dal criminologo Carmelo Lavorino. Proprio quest’ultimo ha commentato: “Siamo molto delusi.

A noi sono arrivate al momento solo due pagine. Quando potremo leggere le motivazioni vedremo se sarà il caso di ricorrere in Cassazione e fare ulteriori indagini difensive”.

L’avvocato Venuti sul giallo di Caronia per cui sono state archiviate le indagini: “Errori di valutazione”

Dal canto suo l’avvocato Venuti ha spiegato: “Siamo consapevoli di aver fatto tutto quanto possibile per evitare l’archiviazione e rimaniamo convinti che ci siano stati degli errori di valutazione.

Quando avremo tutte le pagine dell’archiviazione del gip, valuteremo eventuali altre azioni, al momento non conoscendone il contenuto non possiamo sbilanciarci”. Poi la chiosa che ricorda come le salme di madre e figlio non abbiano ancora ricevuto l’estremo saluto: “Ora i corpi verranno restituiti alla famiglia e nei prossimi giorni si svolgeranno i funerali”.

Contents.media
Ultima ora