Gigi Hadid, bandita dalla Cina per un video considerato razzista
Gigi Hadid, bandita dalla Cina per un video considerato razzista
Lifestyle

Gigi Hadid, bandita dalla Cina per un video considerato razzista

Gigi Hadid

Gigi Hadid, la celebre modella di 22 anni, è stata bandita dalla Cina a causa di un vecchio video considerato razzista dai cinesi.

Gigi Hadid, la celebre modella di 22 anni, è stata bandita dalla Cina a causa di un vecchio video considerato razzista dai cinesi. L’angelo di Victoria’s Secret non potrà sfilare in occasione dell’importante evento che si terrà a Shanghai. Il Victoria’s Secret Fashion Show 2017 dovrà andare avanti anche senza di lei, ma come si dice “the show must go on”. La causa del mancato visto da parte della Cina è dovuto ad un vecchio video in cui la modella stava scherzando con un biscotto a forma di Buddha.

Gigi Hadid bandita

Lo show più importante del marchio Victoria’s Secret che si terrà a breve a Shanghai non potrà portare con sè il suo angelo preferito, Gigi Hadid. La top model 22enne nata a Los Angeles, non parteciperà all’evento a causa di un vecchio video che è stato considerato dai cinesi piuttosto offensivo e razzista.

La ragazza, nel video, che ora è stato cancellato, si stava divertendo con un biscotto a forma di Buddha.

Stava imitanto gli occhi a mandorla, in modo evidentemente innocente, ma ai cinesi non è piaciuto per niente. Per questo alla modella non è stato accettato il visto, quindi per lei niente sfilata.

Gigi Hadid

Sfumata l’opportunità

La modella americana era davvero contenta di poter volare in Cina, era molto entusiasta di questa grande opportunità di sfilare in oriente. Ma purtroppo non le hanno accettato il visto. La bellissima modella ha ricevuto un duro colpo perchè questo evento è il più importante dell’anno per il marchio. E anche se lei è uno degli angeli più belli, lo show continuerà anche senza di lei.

Il video

Il video risale al settembre scorso e già all’epoca ha scatenato moltissime polemiche. Tanti si sono accaniti contro di lei e l’hanno accusata di essere razzista. Gigi, ovviamente, non voleva offendere nessuno, stava solo scherzando. Ma nonostante ciò si è preoccupata di chiedere delle scuse in pubblico e sul Twitter cinese Weibo.

La modella si scusa e dichiara di avere rispetto e amore nei confronti del popolo orientale. Ma le scuse, non sono bastate per farle ottenere il visto. La Cina non può certamente far entrare una persona che si è presa gioco di loro. E’ inaccettabile, così dicono.

L’annuncio su Twitter

E’ la stessa modella che annuncia la sua mancata presenza al Victoria’s Secret Fashion Show 2017, ma non specifica il motivo. Aggiunge inoltre il suo amore per la famiglia Victoria’s Secret e dichiara che seguirà costantemente il grande evento. Manda un augurio ed un pensiero alle sue amiche e modelle che invece, al contrario, parteciperanno.

L’accordo con Victoria’s Secret

Pare che la sua assenza sia stata concordata tra il marchio e Gigi. Il brand ha recentemente aperto nuovi store in Cina e spera di sbarcare con successo anche lì. Quindi hanno deciso di non far partecipare Gigi Hadid per evitare di incombere in qualche disastro mediatico, ma soprattutto di pubbliche relazioni. Il marchio ha aperto alcuni store monomarca ed è la prima volta che si svolge lo show annuale fuori dall’America e dall’Europa.

E’ un evento molto importante e il brand non può permettersi di fare nemmeno un passo falso. Ma Gigi Hadid non è l’unica modella che non ha avuto il permesso di entrare in Cina. Anche altre quattro modelle hanno dovuto abbadonare il loro sogno di partecipare. Sono state escluse anche le russe Julia Belyakova, Kate Grigorieva e Irina Sharipova, e l’ucraina Dasha Khlystun.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche