×

Gioco erotico folle sfociato in tragedia a Roma, arrestato l’ingegner Mulè

default featured image 3 1200x900 768x576

giocoerotico8L’ingegnere romano Soter Mulè, ingegnere arrestato per il folle gioco erotico sfociato in tragedia, è accusato dalla Procura di Roma di omicidio preterintenzionale.

L’ingegnere Mulè si occupava di informatica, ma di recente era stato licenziato dalla ditta per la quale lavorava. Aveva la passione per l’erotismo e i giochi estremi, fonte di amore che valica i confini abituali dell’amore vero. La studentessa di 23 anni era legata con una corda assieme ad un’altra studentessa di 24 anni, la tecnica amorosa utilizzata era quella dello Shibari. In base alle dichiarazioni spontanee dell’ingegnere, le due ragazze erano consenzienti, entrambe erano forse alla ricerca di emozioni forti ed entusiasmanti.

Mulè è ora rinchiuso nel carcere di Regina Coeli a Roma. L’ingegnere romano era appassionato di fotografia erotica: modelle nude fotografate legate da corde molto robuste, questa era per lui forse una leggera ed ingenua fobia. Lo zio di Paola Caputo, la studentessa morta, ha affermato che Paola era una brava ragazza, dolce e molto religiosa.

Contents.media
Ultima ora