×

Giorgia Meloni: “Il Mattarella bis perché i partiti vogliono tirare a campare”

Quello che pensa Giorgia Meloni del Mattarella bis e quello che vede la leader di FdI in un eventuale si del presidente uscente ad un altro mandato

Giorgia Meloni

Che a Giorgia Meloni non piacesse la soluzione “capracavolista” ma sicura scaturita dal vertice di maggioranza era ovvio, per lei “il Mattarella bis serve perché i partiti vogliono tirare a campare”. Perciò la leader di Fratelli d’Italia non ci sta e parla senza mezzi di termini di “calcoli di opportunità”, il tutto tirando di nuovo fuori dal cilindro la sola cosa che può distinguerla dalla sconfitta generale della politica e dalla batosta per il “king maker senza king”, Matteo Salvini.

Giorgia Meloni e il Mattarella bis “per far tirare a campare i partiti di maggioranza”

Cosa? L’antica vocazione presidenzialista del suo partito, così una volta per tutte verrebbe cassata ogni macchietta e la parola tornerebbe alla pancia del paese che Meloni mai come ora sa di non dover abbandonare. Ha detto la Meloni: “Fratelli d’Italia non asseconderà questa scelta che non appare fatta nell’interesse dell’Italia ma piuttosto per molto più bassi calcoli di opportunità”.

E poi: “Ancora una volta il Parlamento dimostra di non essere all’altezza degli italiani che dovrebbe rappresentare”. 

La forzatura istituzionale che per Meloni Sergio Mattarella non dovrebbe intestarsi

Poi la leader di Fdi ha pizzicato il nervo scoperto del Mattarella bis, il solo forse, che con la stanchezza del Capo dello Stato non ha nulla a che fare: quello di una forzatura istituzionale che ora che va a bis non è più un’eccezione ma una pericolosa recidiva che Mattarella non dovrebbe intestarsi.

“Sarei stupita se Mattarella accettasse di essere rieletto Presidente della Repubblica dopo aver fermamente e ripetutamente respinto questa ipotesi”. 

Costituzione forzata e presidenzialismo che ormai è necessario: la doppia strada della Meloni

E poi “Anche perché sappiamo tutti che il secondo mandato presidenziale non può diventare una prassi, forzando gli equilibri previsti dalla nostra Costituzione”. E in chiosa: “Da domani Fratelli d’Italia moltiplicherà i suoi sforzi per una riforma presidenziale della nostra Repubblica e per ribadire che la sovranità appartiene al popolo, non agli intrighi di Palazzo”.

Contents.media
Ultima ora