> > Giorgio Gori sulle primarie del Pd: "Fatico a immaginare Elly Schlein alla gu...

Giorgio Gori sulle primarie del Pd: "Fatico a immaginare Elly Schlein alla guida, non so se resto"

Gori Giorgio

Primarie Pd, Giorgio Gori si esprime sui candidati per la carica da segretario del partito: "Fatico a immaginare Elly Schlein alla guida, non so se resto"

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori si esprime sulle primarie del Pd senza mezzi termini e non appoggia la scelta di Elly Schlein come figura per prendere la guida del partito.

L’intervista al The Huffigton Post

Tra circa due mesi le primarie del Partito Democratico porteranno un nuovo segretario e il sindaco di Bergamo dice la sua in un’intervista rilasciata al blog americano The Huffington Post: «Fatico a immaginare che Elly Schlein possa rilanciare il Pd. Stefano Bonaccini mi pare sinceramente più attrezzato». Con queste parole, Gori arriva a mettere in dubbio la sua permanenza all’interno del partito, a queste condizioni, ed esprime la sua preferenza per il presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini.

Gori sulla Schlein: «Non è adatta a rilanciare il partito»

Il prossimo 16 dicembre la direzione del Pd approverà delle regole per formare l’assemblea costituente. Gori ammette di voler vivere questo prossimo congresso come un’ultima occasione per rilanciare il partito, di cui ricorda di aver sempre condiviso la carta dei valori durante l’alternanza di tutte le partnership. E proprio sulla carta dei valori prende di mira la candidatura della deputata del Pd ed ex vicepresidente dell’Emilia-Romagna Elly Schlein: «Leggo che qualcuno vorrebbe mandare quella carta al macero.

Sospetto che siano gli stessi che vorrebbero Elly Schlein come segretaria». Tuttavia, in chiusura, Gori spende delle belle parole sull’energia che la giovane politica è in grado di trasmetterre al partito, aspetto da cui ammette di essere incuriosito.