Giorgio Napolitano ricoverato e operato d’urgenza
Giorgio Napolitano ricoverato e operato d’urgenza
Politica

Giorgio Napolitano ricoverato e operato d’urgenza

napolitano
napolitano

Il presidente emerito Giorgio Napolitano ricoverato e operato d’urgenza al cuore all’Ospedale San Camillo di Roma. L’intervento è ancora in corso.

Ricovero d’urgenza per il Presidente Emerito e attuale senatore della Repubblica Giorgio Napolitano, 92 anni – 93 il prossimo 29 giugno -. L’ex capo dello Stato, dalla sua abitazione nel Rione romano Monti, ha dovuto essere accompagnato all’Ospedale San Camillo nel tardo pomeriggio di martedì 24 aprile, perchè ha accusato forti dolori al petto, e operato. L’intervento è ancora in corso.

La visita

Giorgio Napolitano è stato visitato dal suo cardiologo di fiducia, il quale ha deciso per lui l’immediato ricovero all’Ospedale Santo Spirito, vicino al Vaticano, ma data la gravità della situazione, l’illustre paziente è stato poi trasportato al San Camillo nel reparto di Cardiochirurgia, con primario il professor Francesco Musumeci.

Giorgio Napolitano

Sembra che l’ex presidente della Repubblica sia sempre rimasto cosciente e abbia potuto rispondere alle domande dei medici per valutare il da farsi. Poi ha dovuto essere operato al cuore per via di problemi all’aorta – tecnicamente si tratta di una dissecazione parziale, una rottura di una parte della stessa -.

Il lungo e delicato intervento – considerata anche l’età avanzata di Napolitano – è ancora in concorso.

Il personaggio

Giorgio Napolitano è stato l’undicesimo e dodicesimo presidente della Repubblica Italiana, unico a essere confermato per il secondo mandato consecutivo. Inoltre è stato l’unico eletto al sesto scrutinio e quello dall’elezione presidenziale più lunga dopo Oscar Luigi Scalfaro – scomparso nel 2012 -, che nel 1992 venne eletto al sedicesimo – ma il record assoluto è quello di Giovanni Leone, nominato al ventitreesimo nel 1971 -.

Giorgio Napolitano

Napolitano, il terzo presidente campano della storia d’Italia, è stato eletto con il 73,3% dei voti. Si tratta di uno dei migliori risultati di sempre – il primo in assoluto è detenuto da Sandro Pertini, il “presidente più amato dagli italiani”, eletto nel 1978 con l’83,6% dei voti al sedicesimo scrutinio -.

Le ultime attività

Giorgio Napolitano ha lavorato, nel suo studio a Palazzo Giustiniani, fino a qualche ora prima di accusare il malore che lo ha portato in ospedale e le sue condizioni sembravano buone.

Il 23 marzo scorso aveva presieduto l’assemblea a Palazzo Madama, chiamata a decidere il nuovo presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e l’ultima volta che è apparso in televisione, è stata Domenica scorsa alla trasmissione “Che tempo che fa” di Fabio Fazio, che ha il suo studio a Milano. Napolitano era in collegamento da Roma e parlava del nuovo governo non ancora formato, dopo le elezioni politiche del 4 marzo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche