Giovane australiano in coma, al risveglio parla cinese - Notizie.it
Giovane australiano in coma, al risveglio parla cinese
Style

Giovane australiano in coma, al risveglio parla cinese

Dopo una settimana di coma si è svegliato e ha iniziato a parlare una lingua che prima non conosceva. E’ l’incredibile storia di Ben McMahon, 22enne australiano che al suo risoveglio, dopo sette giorni tra la vita e la morta, ha iniziato a parlare fluentemente cinese mandarino mostrando una padronanza incredibile. Il giovane non riusciva più a parlare inglese ma solo cinese, con una padronanza tale da diventare in pochi anni una vera star della tv cinese. L’incidente è avvenuto nel 2012 e da allora il ragazzo parla ancora cinese mandarino. Aveva iniziato a studiarlo qualche anno prima del coma ma con scarsi risultati; ma dopo l’incidente era la lingua che utilizzava con maggior naturalezza. Dopo un paio di giorni ha iniziato a parlare anche inglese. Il ragazzo ha raccontato:

“Molto è confuso, ma quando mi sono svegliato ho visto un’infermiera cinese, e ho pensato di essere in Cina. E’ stato surreale, era come se il mio cervello fosse in un posto ma il corpo in un altro.

Ho semplicemente iniziato a parlare cinese, le parole uscivano dalla mia bocca”. E’ stata un’infermiera a rivelare le prime parole di Ben al suo risveglio, pronunciate in cinese: “Mi scusi infermiera, mi fa molto male qui” ha detto il ragazzo prima di farsi dare un pezzo di carta e scrivere una lettera, in mandarino, ai genitori.

“Non ero cosciente che stavo parlando cinese – ha sottolineato il giovane – era semplicemente la cosa che era più naturale per me”. Oggi Ben, grazie alla sua dote linguistica post-coma, ha trovato lavoro come guida per i turisti cinesi nella sua città, oltre ad avere un programma su un canale televisivo cinese nel quale racconta la cultura australiana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

reso zalando ups
Shopping

Reso Zalando Ups

di Notizie

Come effettuare una restituzione di un pacco a Zalando tramite UPS (United Parcel Service), il servizio di spedizione pacchi nato in America.