Giro d'Italia, Trento Rovereto: percorso e strade chiuse
Giro d’Italia, Trento Rovereto: percorso e strade chiuse
Sport

Giro d’Italia, Trento Rovereto: percorso e strade chiuse

Giro d'Italia
Giro d'Italia, Trento Rovereto: percorso e strade chiuse

Il Giro d'Italia 2018 arriva al terzo giro di boa con il giorno di pausa nella giornata lunedì, dopo le fatiche di Sappada.

Il Giro d’Italia 2018 arriva al terzo giro di boa con il giorno di pausa nella giornata lunedì, dopo le fatiche dello Zoncolan e di Sappada. Il giorno di riposo diventa quello delle decisioni. E si, perchè la salita di Sappada o ancora meglio, quella sul Passo di San Antonio, ha emesso un imprevisto verdetto: Fabio Aru dice addio al sogno rosa. Il sardo è arrivato con distacco di 2o minuti circa, una crisi nera, che lo spazza via dalla classifica generale. Adesso il verdetto: rimanere in gara o ritirarsi, azzerare tutto e ripartire quanto prima.

Giro d’Italia 2018 tappa 16

L’ultima settimana di questa 101 esima edizione del Giro d’Italia, che sino ad oggi, ha regalato tantissime sorprese e tappe entusiasmanti, incerte sino all’ultimo kilometro, inzierà con la cronometro da Trento e Rovereto. Il padrone della corsa rosa è senza dubbio Simon Yates. Il britannico incanta, e lo fa nello stile che piace di più al mondo del ciclismo: attaccando.

Yates, si impone anche a Sappada, scattando in faccia agli avversari e arrivando al traguardo da trionfatore. Un attacco mortifero, quando mancavano circa 17km all’arrivo. Cris Froome il primo a mollare, Dumoulin, Pinot, Pozzovivo, Lopez e Carapaz ci provano, ma Yates è inarrivabile, il britannico si gode la sua terza vittoria di tappa. Al traguardo dopo Yates, arrivano a 41 secondi Lopez e Dumoulin che prendono anche l’abbuono, Pozzovivo, Carapaz e Pinot. La classifica generale ora è con Yates sempre più in Rosa, secondo Dumoulin con un distacco di 2′ 11”, terzo Pozzovivo a 2 e 28, quarto Pinot a 2 e 37, quinto Lopez, come miglior giovane a 4 e 27, sesto Froome a 4 e 52. Il Giro d’Italia 2018, ripartirà martedì 22 maggio con la sedicesima tappa, una cronometro individuale di 34,2 km da Trento a Rovereto. La seconda cronometro di questa edizione potrà infatti essere decisiva per la classifica generale e portare distacchi importanti tra i big.

Sarà quindi una cronometro per specialisti, con Tom Dumoulin e Chris Froome pronti a dare l’assalto alla Maglia Rosa di Simon Yates.

Percorso tappa 16 Trento Rovereto

La sedicesima tappa sarà senza dubbio un tra quelle decisive dell’ultima settimana. Lo scenario naturale del Trentino, sarà la sede dello scontro tra i big a cronometro. Da Trento a Rovereto, per 34,5 km senza margine di errore. La maglia rosa Simon Yates, dovrà difendersi contro il tempo. In un percorso totalemente pianneggiante, caratterizzato da lunghi rettilinei e curve molto insidiose, una velocità media di 50 km/h. La partenza da Piazza del Duomo di Trento, poi i corridori si dirigeranno a sud verso il quartiere di Madonna Bianca e la frazione di Mattarello. Nel paessaggio montano, il rettilineo dei frutteti che porterà al primo intertempo di Aldeno. Si lascia spazio ai vitigni, a piccoli sali e scendi, sino al secondo intertempo posto a Nogaredo. Sulla sinistra della sponda dell’Adige, si entrerà nella città di Rovereto, con l’arrivo abbastanza complesso su Corso Bettini.

Trento Rovereto strade chiuse

Trento e Rovereto si vestono di rosa.

Due giorni all’insegna del ciclismo, con diverse iniziative che accompagneranno la carovana rosa. Come consuetudine, diversi gli istituti scolastici che rimaranno chiusi, per far assistere ai più piccini il passaggio dei corridori. A Rovereto, l’Amministrazione Comunale ha adottato alcuni provvedimenti sulla viabilità. Il divieto di sosta con rimozione forzata, ad eccezione dei veicoli autorizzati dall’organizzazione, interesserà:

  • piazzale di Via Palestrina antistante lo Stadio Quercia
  • piazzale Achille Leoni
  • Via Baratieri – ambo i lati (tratto compreso tra Via San Francesco e Viale Trento);
  • parcheggio adiacente il campo sportivo di Via Baratieri;
  • Via San Francesco – ambo i lati;
  • in Via Tacchi;
  • Via Savioli,
  • in Via Piomarta

Mentre il divieto di transito che sconvolgerà le abitudini di automobilisti e pendolari scatterà per:

  • Via all’Adige;
  • Via Pasubio (tratto compreso tra Via all’Adige e Via Unione);
  • Via Unione (tratto compreso tra Via Pasubio e Viale Vittoria);
  • Viale Vittoria;
  • Via Cavour (tratto compreso tra rotatoria Via Craffonara e Viale Vittoria);
  • Via Campagnole (tratto compreso tra Via Cavour e Via Saibanti);
  • Largo Dalla Chiesa;
  • Via Cesari;
  • Via Vannetti;
  • Corso Rosmini;
  • Piazza Rosmini;
  • Via Paoli (tratto compreso tra Via Don Rossaro e Corso Rosmini);
  • Via San Francesco;
  • Via Savioli;
  • Via Tacchi;
  • Via Rebora;
  • Via Paganini;
  • Via San Giovanni Bosco (tratto compreso tra Via Pavani e Via Paganini)
  • Via San Giovanni Bosco (tratto compreso tra Via San Francesco e Viale Trento);
  • Via Teatro
  • Via Orefici;
  • Viale dei Colli (tratto compreso tra Piazza Rosmini e entrata parcheggio interrato di Viale dei Colli).
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche