Giro d'Italia, l'albo d'oro: tutti i vincitori | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
L’albo d’oro del Giro d’Italia: tutti i vincitori
Sport

L’albo d’oro del Giro d’Italia: tutti i vincitori

giro d'italia
giro d'italia

Il Giro d'Italia riparte con l'edizione 2019: riviviamo le vittorie dei più grandi del ciclismo italiano e mondiale

A partire da sabato 11 maggio sino al 2 giugno, il popolo degli appassionati di ciclismo tornerà a vestire il rosa del Giro d’Italia. La seconda gara ciclistica più celebre di sempre schiera sulla linea di partenza i migliori atleti del panorama mondiale, pronti a darsi battaglia per la conquista del titolo. Territori pianeggianti e salite montuose impervie saranno il banco di prova della determinazione dei partecipanti. Un evento imperdibile per tutti gli amanti dello sport, incorniciato dagli splendidi paesaggi del Bel Paese.

Giro d’Italia: albo d’oro

Corsa ciclistica tra le più ambite nel mondo professionistico, il Giro d’Italia ritorna nel consueto quanto gradito appuntamento di maggio. A partire dal 11 maggio sino al 2 giugno, i rilievi montuosi e le distese pianeggianti, le strade cittadine e di campagna della penisola faranno da sfondo a una tra le maggiori competizioni ciclistiche. L’edizione 2019 vedrà i corridori partire da Bologna e varcare la linea d’arrivo a Verona, presentando un nutrito programma di tappe.

La centoduesima edizione del Giro d’Italia rappresenta l’ultima iterazione di un importantissimo pezzo di storia del nostro Paese.

Istituito a partire dal 1909 dalla Gazzetta dello Sport, il giro è divenuto una costante nelle manifestazioni sportive italiane, accompagnato dai campioni divenuti vere e proprie leggende. Interrotto negli anni 1915-1918 e 1941-1945 a causa dei conflitti mondiali, il Giro ha visto negli anni consolidarsi il primato dell’Italia con 69 vittorie: al secondo e terzo posto Belgio e Francia, con distacco considerevole, a 7 e 6 vittorie.

Più che le vittorie per ciascuna nazione, a passare alla storia sono i personaggi, atleti incredibili divenuti oggetti di culto da tutti gli amanti del ciclismo e dai cultori dello sport italiano. Dall’inizio del 1909 sino alla metà degli anni ’50, il Giro è stato terreno dello strapotere italiano: prima con le cinque vittorie del mitico Binda (1925-27-28-29-33), poi con il leggendario testa a testa fra Coppi e Bartali (1940-47-52-53 per Coppi, 1936-37-46 per Bartali).

A partire dalla seconda metà degli anni ’50 si instaura il predominio straniero, con il lussemburghese Charly Gaul (1956-59) prima, con il cannibale Eddy Merckx, capace di vincere 5 titoli in 7 anni ( 1968-70-72-73-74).

Arrivando ai giorni nostri, negli ultimi anni la distribuzione tra le vittorie del Giro è molto più variegata:dal 1997 al 2007 il titolo rimane in Italia, con vittorie di Gotti, Pantani e Simoni; poi si assiste all’ingresso nella competizione di atleti internazionali in grado di contestare il primato italiano, in quanto agli italiani Basso e Nidali (2006-10 per il primo, 2013-2016 per il secondo) si alternano lo spagnolo Contador (titolo nel 2008 e 2015) e le brevi parentesi del russo Menchov (2009), il canadese Hesjedal (2012) e del colombiano Quintana nel 2014. L’edizione del 2017 è stata vinta dall’olandese Dumoulin mentre quella del 2018 dal keniota Chris Froome.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche