Giro d'Italia 2018, Caltagirone: percorso e strade chiuse
Giro d’Italia 2018, Caltagirone: percorso e strade chiuse
Sport

Giro d’Italia 2018, Caltagirone: percorso e strade chiuse

Giro d'Italia 2018
La Corsa Rosa

Dopo la partenza in Terra Santa, la carovana rosa del Giro d'Italia, giunge in Sicilia per la quarta tappa di questa edizione da Catania a Caltagirone

Dopo la partenza in Terra Santa tra Gerusalemme, Haifa, Tel Aviv, Beer Sheva ed Eilat, la carovana rosa del Giro d’Italia, è giunta in Sicilia per la quarta tappa di questa edizione 2018, da Catania a Caltagirone. La 101 esima edizione, che ha preso il via per la prima volta fuori dai confini europei e che vedrà l’arrivo finale a Roma, ha regalato sino a questo momento un forte impatto di integrazione e convivenza, valori difficili in questo periodo storico.

Giro d’Italia 2018 tappa 4

Le prime tre tappe attraverso i paesaggi suggestivi di Israele, hanno sancito la conclusione di questa prima fase per questo Giro d’Italia 2018. Lunedì 7 maggio è stato il giorno di riposo per la carovana rosa, che ha permesso lo spostamento in aereo in quel di Catania. Il resoconto parziale ha visto trionfare per ben due tappe, l’italiano Elia Viviani della Quick Step Floors, campione Olimpico dell’inseguimento in pista di Rio 2016 ed attuale maglia ciclamino, nonchè leader della classifica a punti.

Nella cronometro inaugurale, tuttavia, è stato il vincitore dello scorso anno, Tom Domoulin a dominare e conquistare la prima maglia rosa di questo Giro, persa nella tappa successiva a discapito di Rohan Dennis, attuale leader della corsa. L’arrivo in Italia, di campioni e beniamini, come Froome, Aru, Pinot e tanti altri, porterà tantissimo pubblico per le strade dell’Isola e in questa prima frazione italiana, di 198 km, tra salite e discese, curve molto strette e un fondo di pavè, il risultato finale sarà incerto sino all’ultimo.

Percorso tappa 4 Caltagirone

L’arrivo a Caltagirone, chiamerà i corridori al primo vero e proprio sforzo. La Corsa Rosa ripartirà da Catania per addentrarsi nell’entroterra siculo in direzione Caltagirone. In un percorso lungo 198 chilometri, solamente i primi 50 km saranno piatti e senza alcuna difficoltà, terreno fertile per quei corridori che vorranno provare la fuga di giornata. Superato il cartello dei meno 100 all’arrivo, un saliscendi continuo, con due Gran Premi della Montagna, nelle frazioni di Pietre Calde e Vizzini.

Il passaggio in diversi paesini, porterà i corridori, ad un sforzo in più, i temutissimi tratti in pavè, tipici dell’entroterra. Negli ultimi 5 km, tra le vie strette e le “ceramiche a muro” di Caltagirone, i corridori non potranno godersi il paesaggio, ma dovranno serrare le fila, considerato l’arrivo in salita con una pendenza del 13%. Difficilmente i big della classifica generale proveranno un attacco, ma proveranno a tener sotto controllo la situazione, lasciando spazio alle seconde linee. Il pronostico risulta alquanto complesso, Tim Wellens e Michael Woods, sembrerebbero i più accreditati, ma l’italiano Diego Ulissi, con un percorso adatto alle sue caratteristiche, non si farà scappare l’occasione di portare a sette vittorie il suo palmares al Giro.

Giro d’Italia Caltagirone strade chiuse

L’Amministrazione comunale, ha avviato la complessa organizzazione per affrontare l’importante evento che interesserà la città di Catania, a partire dal centro storico, varie zone della città, per poi uscire dal territorio cittadino alla volta di Caltagirone.

A Catania, il sindaco, ha disposto la sospensione delle attività didattiche, per tutte le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, e degli asili nido del territorio comunale.

Sono state sospese le concessioni di suolo pubblico per gli esercizi in piazza Duomo e all’Università, sede del Villaggio Rosa.

Inoltre, verrà chiuso il tratto di tangenziale compreso tra lo svincolo Zona Industriale Sud/Passo Martino e l’innesto con la strada statale 114 “Orientale Sicula”, con uscita obbligatoria allo svincolo Zona Industriale Sud. Saranno chiuse le rampe di uscita dalla tangenziale, in entrambi i sensi di marcia, agli svincoli di Gravina di Catania e di San Giovanni Galermo. Saranno chiusi, inoltre, lo svincolo di Zia Lisa e il tratto terminale dell’autostrada A19 “Palermo-Catania” per i veicoli provenienti da Palermo, con immissione obbligatoria sulla Tangenziale. Infine, la strada statale 192 “Della Valle del Dittaino” sarà chiusa dal km 80 al km 84.

Nel centro di Caltagirone, divieto di transito e sosta in via Nunziatella (tratto compreso tra viale Regina Elena e via Croce di san Giacomo); via Circonvallazione di levante (sotto Cappuccini); via Torre dei Genovesi; nelle vie (percorso): C.

Colombo, circonvallazione di Ponente, s. Filippo Neri, Duca degli Abruzzi, Vitt. Emanuele, p.zza Municipio, P.pe Amedeo, Duomo, P.zza Umberto, Roma, Pentolai, Acquanuova (tratto compreso tra via Pentolai e C.Colombo), Balchino; C. Colombo, Tunnel Euclide, circonvallazione di Ponente, s. Filippo Neri, Duca degli Abruzzi, Vitt. Emanuele, P.zza Municipio, P.pe Amedeo, Duomo, P.zza Umberto, Roma, Pentolai, Acquanuova (tratto compreso tra via Pentolai e inc.C.Colombo), in via Giardino Pubblico; via Monsignor Gerbino ed in L.go serbatoio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche