SEO&Love 2018: l'intervista a Giulia Bezzi
SEO&Love 2018: l’intervista a Giulia Bezzi
Tecnologia

SEO&Love 2018: l’intervista a Giulia Bezzi

Giulia Bezzi

Manca meno di un mese al SEO&Love. Oggi intervistiamo Giulia Bezzi, esperta SEO e organizzatrice della manifestazione.

Il più grande evento italiano dedicato al content marketing sta per cominciare: SEO&Love si terrà il 10 febbraio a Verona. Il pubblico potrà scoprire tutti i segreti legati al mondo digitale: SEO e digiatal marketing non saranno più un segreto per nessuno!

A far scoprire il magico mondo del content marketing ci sarà anche Giulia Bezzi, SEO Specialist e veterana della manifestazione. Conosciamola meglio.

L’intervista a Giulia Bezzi

giulia bezziGiulia, parlaci di te e dei tuoi progetti.
Sono innamorata di SEO e semantica cognitiva, ho un’azienda giovane che si chiama SeoSpirito Società Benefit srl che si occupa di strategia SEO.

Mi posso definire una SEO&Content Architect: sono la persona che getta le fondamenta del progetto web, strutturando l’architettura del sito, dando indicazioni sui contenuti da scrivere e valutando i risultati raggiunti. Amo salire sul palco per raccontare la mia disciplina.

Sono Brand Ambassador di KLEECKS un web kit SEO che facilita il lavoro della mia azienda ed infine, lavoro accanto a Salvatore Russo in diversi progetti tra SEO e Content, e sono Event Coordinator del suo SEO&Love.

Tre keyword che descrivono il tuo lavoro?

Mi prendo una licenza poetica e vado di 3 query:

  1. come aumentare i propri guadagni attraverso il posizionamento organico nei motori di ricerca
  2. perché fare SEO è fondamentale per chi ha deciso di sviluppare un progetto online
  3. 10 motivi per raccontare il mondo digitale attraverso speech e collaborazioni a spettacoli informativi come il SEO&Love

Quali sono le novità del 2018 sul digital marketing?

Potrei riassumere con LOCAL VOCAL MOBILE per quanto riguarda la mia disciplina: iperconnessi sempre geolocalizzati e con possibilità di parlare al nostro smartphone.

Bisogna avere veramente voglia di riprendere in mano la propria immagine online e lavorare pensando alla differenza tra la ricerca da seduti di una volta, alla nostra possibilità di ricercare muovendosi.

E aggiungerei che sarà l’anno della pulizia, ho l’impressione che Google voglia fare ordine nella miriade di dati che incamera ogni giorno, ridurre lo sperpero di scansioni per contenuti inutili, eliminare dalla SERP senza tanti complimenti chi non lavora per dare un vero servizio a chi cerca.

I tuoi prossimi progetti?

  • concludere il SEO&Love con il più bel sorriso
  • vedere sempre più siti che utilizzano KLEECKS
  • godermi SeoSpirito e il progetto Le ROSA
  • continuare così con entusiasmo e gratitudine per chi mi coinvolge e mi stimola a crescere.

Tre parole che descrivono SEO&LOVE?

Ve ne lascio una che racchiude tutto.

Supercalifragilisticexpialidocious: conosco il significato da sempre e, mentre lavoravo con Salvatore, ho proprio detto “caspita, so come definire il SEO&Love”.

In italiano non si capirebbe, ma nella versione originale, questa parola senza significato dice tutto:
super – sopra, cali – bellezza, fragilistic – delicato, expiali – fare ammenda, docius – istruibile.

Era stata scritta così per dire “fare ammenda per la possibilità di insegnare attraverso la delicata bellezza”.
Potrei sostituire insegnare con informare, ma solo per fare la pignola perché si impara anche da una buona selezione di informazioni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche