Giuseppe Marotta si dimette, il commosso addio alla Juventus
Sport

Giuseppe Marotta si dimette, il commosso addio alla Juventus

giuseppe marotta
giuseppe marotta

Batosta per la Juventus poco prima della vittoria contro il Napoli. L'amministratore delegato e direttore generale Giuseppe Marotta si è dimesso.

Da Torino giunge una notizia inaspettata. L’amministratore delegato e direttore generale dello Juventus FC, Giuseppe Marotta, ha rassegnato le sue dimissioni dopo otto anni di collaborazione con la società. La notizia è stata oscurata dal match disputato contro il Napoli, brillantemente vinto dai bianconeri poco dopo che Marotta aveva ufficializzato la sua decisione. I motivi di una tanto inattesa rinuncia non sono ancora stati motivati. Si attende una dichiarazione ufficiale dell’ormai ex amministratore delegato della squadra più titolata della Serie A.

Dimissioni di Beppe Marotta, l’addio alla Juve

Mentre i bianconeri esultano per il vittorioso 3 a 1 contro il Napoli, forse aiutato dall’espulsione Mario Rui, alla dirigenza dello Juventus Football Club arrivano delle tristemente sorprendenti dimissioni: quelle di Giuseppe Marotta, “Beppe”. Non ricoprirà più il ruolo di amministratore delegato, né quello di direttore generale. I bianconeri possono però tirare un sospiro di sollievo: Giuseppe Marotta non interromperà del tutto i rapporti col club. Continuerà infatti a lavorare nel ruolo di direttore tecnico.

Qeusta scelta è resa possibile dal doppio contratto che legava Marotta allo Juventus FC.

In conferenza stampa dopo la vittoria contro il Napoli ha dichiarato: “La società sta attuando una politica di rinnovamento e nella lista del consiglio non comparirà il mio nome. Rimarrò direttore generale nell’area sport. Sono stati otto anni molto belli coronati da tanti successi e la Juventus rimarrà sempre nel mio cuore. Avremo modo e tempo per affrontare al meglio questa situazione. Smentisco categoricamente che io possa essere tra i candidati alla presidenza della federazione. Le nostre strade si separano, c’è emozione certo, ma riprenderemo il discorso più avanti“.

Ad aggravare la situazione la prossima scadenza del contratto di Beppe Marotta. La data dopo la quale l’ex AD potrà scegliere se allontanarsi definitivamente dalla società è il 25 ottobre 2018. Incalzato dai giornalisti sulla possibilità di un taglio netto dei rapporti con la Juve, Marotta si è limitato a rispondere: “Sì, le nostre strade si separano“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.