×

Gli animali marini vanno tutelati: Enpa fa un appello contro la tortura del secchiello

L'Enpa lancia un appello per il corretto comportamento verso gli abitanti marini

schermata 2021 06 23 alle 115606 768x391

Enpa lancia un appello: catturare per gioco gli animali marini li condanna a una morte lenta.

Enpa contro la tortura del secchiello

L’Enpa, Ente nazionale protezione animali, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per tutelare gli animali marini.

Spesso i bambini che giocano sulla spiaggia catturano stelle marine, meduse, granchi e pesciolini e li lasciano imprigionati in secchielli sulla sabbia.

Si divertono e osservano da vicino creature curiose e hanno la possibilità così di vederle da vicino. Quello che non sanno è che questa pratica condanna gli animali a una lenta tortura che spesso si conclude con la morte.

Le bestiole infatti, anche se rimesse in acqua, vanno incontro a morte certa a causa delle elevate temperature che può raggiungere l’acqua del secchiello lasciata al sole.

I genitori incitano i bambini a catturare gli animali al mare ma dovrebbero insegnare ai loro figli a rispettare tutte le creature.

L’articolo 544 del codice penale dice oltretutto: “Chiunque per crudeltà o senza necessità cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni“.

Per questo l’Enpa ha lanciato una campagna di sensibilizzazione attraverso un video animato che consiglia come comportarsi al meglio con le creature marine. L’Enpa sottolinea anche che i bambini che rispettano gli animali sono adulti migliori perché un corretto comportamento sviluppa una migliore capacità di relazione con il mondo.

Il video inoltre suggerisce che esistono modi più divertenti e rispettosi per giocare in mare come raccogliere conchiglie e scoprire i fondali con la maschera.

Contents.media
Ultima ora