Gli Indignati Italiani ripartono da Nizza, direzione Atene - Notizie.it
Gli Indignati Italiani ripartono da Nizza, direzione Atene
Palermo

Gli Indignati Italiani ripartono da Nizza, direzione Atene

“Affinché il 5 novembre non venga mai più dimenticato”. E’ uno dei temi ricorrenti del film V per Vendetta, altro capolavoro dei fratelli Wachowsky dopo la trilogia di Matrix, un mantra ripetuto anche dagli Indignati italiani. Dopo il boicottaggio della manifestazione di Roma gli Indignati italiani cercano di ricompattare i vari gruppi e si organizzano per una marcia, pacifica, che unirà Francia, Italia e Grecia. La data di partenza è prevista per il 5 novembre da Nizza, la città che ospiterà un drammatico G20 da cui è facilmente prevedibile non verrà fuori alcuna misura significativa per risolvere l’attuale crisi economica, funzionale al raggiungimento di una serie di obiettivi non dichiarabili (distruzione del welfare, privatizzazione selvaggia, ulteriore cessione di sovranità economica e politica a nuove strutture non elettive).
Da uno dei siti che seguono la marcia è possibile leggere gli intenti e la struttura di questa marcia pacifica che intende attraversare l’Italia e la Grecia partendo da Nizza:

Ci ritroveremo il 5 Novembre a Nizza e ci organizzeremo per attraversare varie città e paesini in Italia.

La marcia sarà composta da piccoli gruppi (da 12 a 25) di marciatori e ciclisti, l’idea è di raggrupparsi in vista delle grandi città per poi separarsi lungo il percorso e riunirsi nuovamente nelle città segnalate nelle tappe. Ogni volta che il gruppo supererà le 25 unità si scinderà in altri due tronconi indipendenti. I gruppi che raggiungeranno le singole città si fermeranno per raccontarsi le proprie esperienze e convocare delle assemblee cittadine.
I valori che uniscono i marciatori saranno l’orrizontalità della politica, la partecipazione attiva, la non violenza e l’inclusività. L’obiettivo è spiegare e rendere possibile nuove forme di democrazia diretta, viaggeremo per dimostrare la sostenibilità della marcia e trasmettere un messaggio di rispetto dell’ambiente. Faremo questa marcia per incitare le persone ad occupare gli spazi pubblici e riunirsi per parlare di politica e decidere della propria vita. Interpretiamo questa marcia per proporre ed apprendere, per ispirare e per arricchirci, per parlare e ascoltare, per dare e ricevere.

Puntiamo a Roma e ad Atene per portare un messaggio di speranza e unità e per creare davvero un’agorà mondiale.

Per chi è interessato e vuole saperne di più, ecco un valido link da cui attingere ad ulteriori informazioni e mettersi in contatto diretto con gli organizzatori

© Riproduzione riservata

1 Commento su Gli Indignati Italiani ripartono da Nizza, direzione Atene

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*