×

Gli stuprano la figlia e la regala in nozze al suo violentatore

default featured image 3 1200x900 768x576

Un padre ha obbligato sua figlia minorenne a sposarsi con il suo stupratore, poiché rimasta in cinta dopo quella violenza. Sì, avete capito bene, quest’uomo, di cui non viene svelato il nome per privacy della ragazza, quando ha scoperto che sua figlia quindicenne stava aspettando un bambino nato da uno stupro, invece di denunciare quel ragazzo l’ ha costretta a sposarlo: “Amo molto mia figlia, e non vorrei mai farle del male, ma se è rimasta in cinta allora si deve sposare!”, queste le parole del padre della ragazza, un uomo tanto religioso da considerare più importante l’idea sacra del matrimonio piuttosto che il bene di una ragazzina che ha subito dei terribili abusi.

La teenager è stata appositamente portata in Missuri dal cosciente papà per la celebrazione delle nozze, siccome in quello stato è legale sposarsi anche se minorenni, a patto di avere il consenso dei genitori. Nonostante l’avvocato del padre abbia tentato di difendere l’uomo giustificando le sue azioni come “ragioni religiose”, il giudice che ha avuto il caso ha condannato quest’ uomo a 120 giorni di carcere, gli stessi giorni che ha dovuto passare l’adolescente insieme al suo violentatore.

Adam Seaton invece, lo stupratore di venticinque anni, ha avuto una condanna per abusi sessuali di 15 anni.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora